SABATO 19 GIUGNO, dalle 15.00
via Vivaldi, 14 - RONCADE
Con l'acquisto di una vaschetta di gelato da 1 kg
In OMAGGIO 500 GR CLICCA QUI

    
 
    

  
   
Prossima pista? In via Boschi
   
   
Dal cavalcavia di via Longhin all'ingresso della ex tenuta di Ca' Tron
Per attraversare la ferrovia ci sarà un sottopasso al servizio anche dei
viaggiatori quando il casello diventerà una stazione

 
5 giugno 2021

 
Piste ciclabili a Roncade, la prossima sarà parallela a via Boschi, a San Cipriano, e collegherà il cavalcavia sulla autostrada A4 con l'inizio di via Nuova, a Ca' Tron.
E' in sintesi il contenuto di una delibera che valuta in 1 milione e 440 mila euro il valore dell'opera, la quale porebbe prendere avvio fra l'anno prossimo e il 2023.
Il collegamento ciclopedonale, in pratica, dovrebbe costituire il prolungamento di quello che ora raggiunge il cavalcavia dal centro di San Cipriano lungo via Longhin.
  
Superata l'autostrada sulla pista che, andando verso Ca' Tron, affianca a destra il cavalcavia, i ciclisti dovranno poco dopo passare sul lato sinistro di via Boschi sul quale, appena oltre il fosso, sarà realizzato il nuovo tratto. In questo modo si eviterà di tombinare la canaletta a bordo strada, assicurando così un corretto smaltimento delle acque piovane.
  
Ma cosa accadrà una volta raggiunto il passaggio a livello sulla linea Venezia-Trieste?
Molto semplicemente che lo stesso non ci sarà più perchè, contestualmente, le Ferrovie dello Stato avranno realizzato un sovrappasso per il traffico veicolare e un sottopasso, sempre sul lato sinistro della strada, che condurrà oltre i binari, emergendo sul punto da cui si svilupperà l'ultimo tratto di pista fino all'ingresso meridionale della vecchia tenuta agricola.
Di interessante c'è che la galleria sotto le rotaie è progettata immaginando la trasformazione del casello di Ca' Tron in una vera stazione in cui i treni regionali faranno sosta. Il tunnel, dunque, servirà anche ai viaggiatori per passare da una banchina all'altra, a seconda della direzione di partenza o di arrivo.
  
Il progetto definitivo della pista ciclopedonale sarà approvato con una variante urbanistica oggetto di una seduta dei prossimi consigli comunali. L'importo, in teoria, potrebbe essere finanziabile con una linea del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), cioè con le risorse del Recovery Fund. La progettazione fino allo stadio definitivo del sovra-sottopasso ferroviario, invece, è a carico della Regione Veneto mentre l'opera, come detto, sarà pagata da Rfi.
 
In questo modo il centro di Roncade risulterà collegato senza soluzione di continuità da un percorso ciclopedonale con Ca' Tron, ovviamente tenendo conto che per arrivare a San Cipriano dovrà essere utilizzata la pista su via Giovanni XXIII-via Trento e Trieste. Il tratto su via Garibaldi-via San Cipriano non è infatti classificabile come pista ciclabile e, data la densità di abitazioni e la loro vicinanza alla strada, risulta estremamente complicato immaginare di ricavare un percorso regolare su tale direttrice.
  
    
Roncade.it
   
Potete seguirci anche su Telegram, collegandovi al canale https://t.me/roncadeit