Pieranno
   
   
Vicesindaco aggiunto con delega alle colonie feline 
Riceve tutti i giorni. L'importante è essere brevi perché non ha tempo da perdere

 
4 febbraio 2021

 
E' un segno dei tempi.
Nel centro di Rovigo circola in libertà, entrando nella sala consiliare comunale e addirittura in tribunale, un gatto rosso che si chiama Rossini. Tutti lo conoscono, è nutrito e curato pur non appartenendo a nessuno (ma si può mai dire che un gatto appartenga a qualcuno?) e guai a chi lo tocca.
Ha pure una pagina Facebook.
 
Il micio bianco e grigio che viene lasciato entrare in Municipio a Roncade un nome non ce l'ha, pro tempore e per analogia professionale con la collega bipede del piano di sopra lo chiamiamo Pieranno (ma state sereni, non si candiderà nel 2024).
Probabilmente con il mitigarsi della temperatura preferirà ritornare sotto le piante all'esterno, salvo rientrare nell'estate più afosa perché, chiunque lo può confermare, i gatti domestici hanno imparato subito a stendersi sotto il flusso del climatizzatore o, mal che vada, di un ventilatore.
 
Persone non umane, nell'anno del Covid e del confinamento gatti, cani e animali che gli inglesi definiscono "pets" hanno svolto un ruolo formidabile compensando vuoti di compagnia pesanti da sopportare e fornendo alibi incontestabili a chi sentisse il desiderio di uscire di casa, agganciati con un guinzaglio a pillole di libertà.
  
E' un segno dei tempi.
L'abitudine a prendersi cura, lo sforzo di interpretare linguaggi non verbali, l'affetto disinteressato e perciò puro. La civiltà cresce anche su questo.
 
Nel programma dell'assessore Pieranno, tuttavia, il primo posto è occupato dai suoi concittadini di specie che un tetto sopra la testa non ce l'hanno.
La proposta di delibera presentata alla Giunta è il raddoppio della dotazione finanziaria per l'acquisto di crocchette per le colonie feline di Roncade.
Aspettiamo di vedere l'esito della votazione. 
 
    
Roncade.it
   
Potete seguirci anche su Telegram, collegandovi al canale https://t.me/roncadeit