Riecco i sanpietrini sciolti
   
   
I cedimenti risolti con il lavoro del 2018 tornano a manifestarsi
Cordoli troppo bassi o frantumati e sollecitazioni delle auto parcheggiate alla base del nuovo degrado

 
7 gennaio 2020

 
Rieccoli.
I sanpietrini del selciato roncadese tornano a presentarsi in veste solitaria, abbandonando la sede in cui due anni fa erano stati pazientemente ricollocati con i lavori di riqualificazione di via Roma.
Non Ŕ la prima volta che si segnalano dei cedimenti. GiÓ lo scorso maggio si osserv˛ un distacco il quale fu riaggiustato in modo sommario.
 
Le slabbrature di oggi riguardano anch'esse pezzi sul limite dell'asfalto che il cordolo, non rinnovato e spesso ridotto in altezza se non addirittura frantumato, non riesce a contenere.
Il fenomeno Ŕ osservato sul lato est di via Roma, quello rimasto dedicato a parcheggio, a confermare nuovamente come una pavimentazione in cubetti di porfido di queste dimensioni non si concili con il peso dei mezzi privati, diventati negli anni sempre pi¨ voluminosi.
Tantomeno con le arrampicate delle botteghe su ruote nelle quali si sono intanto trasformati gli esercizi degli ambulanti.
 
Rinforzare almeno i profili sta diventando un'operazione da non rinviare, pena l'essere costretti a riconoscere, fra non molto, di aver sprecato le risorse investite nel 2018 per il restyling del corso.
    
Roncade.it