Memo per Baesse & C
   
   
Via Roma, parcheggi a spina di pesce a est, pista ciclabile a ovest
Il selciato divelto non tollera più gli stalli in linea e la strozzatura per i ciclisti va risolta secondo le promesse dell'estate

 
14 ottobre 2020

 
I tempi di reazione non sono quelli di un falco ma un po' alla volta anche il protagonista pubblico dà segni di vita.
Quarantadue giorni fa, riprendendo un input lanciato 15 mesi prima, la questione dei sampietrini tornati ad uscire dalle loro sedi - anche perché tormentati dalle manovre di parcheggio su stalli in linea - era stata sollevata da queste pagine.
Ora almeno il segnale di aver preso atto del guaio, con il linguaggio di qualche birillo e una striscia di nylon che non durerà a lungo, è arrivato sul lato est di via Roma, in corrispondenza del primo tratto di porticato.
  
Rispolveriamo l'agenda di lavori pubblici in tema di viabilità e parcheggi annunciata in tempi recenti dai responsabili comunali in materia.
  
I due interventi attesi sono:
a) il ripristino dei più numerosi posti auto a spina di pesce dove, per le esigenze di un cantiere ormai concluso, erano state disegnate linee gialle parallele alla strada. E' un argomento sul quale l'associazione dei commercianti New Acer aveva ricevuto garanzie direttamente dal sindaco.
b) l'attuazione del disegno descritto dall'assessore Antonio Baesse il 1 giugno scorso  (e ribadita in un incontro con New Acer il 28 luglio) con la trasformazione in pista ciclabile della striscia sul lato opposto di via Roma, ora riservata a parcheggi, eliminando la strozzatura critica generata dall'unico plateatico ricavato sul selciato che impone al ciclista di scendere dal mezzo per proseguire oltre.
 
Giusto un memo, vista la totale assenza di stimoli in questa (ed altre) direzioni da parte di chi, sedendo nei banchi dell'opposizione, sarebbe teoricamente stato eletto per questo.
  
    
Roncade.it
   
    
Potete seguirci anche su Telegram, collegandovi al canale https://t.me/roncadeit