Moro chi?
   
   
Sartor: "Roncade, un vergognoso quarantennale"
La lapide con l'intitolazione degli impianti sportivi ad Aldo Moro e le vittime di via Fani rimossa e non più ricollocata

 
17 marzo 2018

 
Comune di Roncade: Vergogna! Che fine ha fatto la lapide collocata all’esterno della Palestra Comunale?
L’impianto sportivo è dedicato “Ad Aldo Moro e ai Caduti di via Fani”. Quando il complesso fu inaugurato, nel 1980, venne scoperta anche la lapide dedicatoria.
In tempi abbastanza recenti però essa è stata tolta. Sicuramente è avvenuto durante il mandato amministrativo di Simonetta Rubinato, una parlamentare del PD che per propria conformazione intellettuale e politica avrebbe dovuto dimostrare verso quella dedica una certa sensibilità.
Evidentemente era stata tolta durante i lavori di ristrutturazione dell’edificio, per lascia spazio al nuovo ingresso sul lato sud, ma poi a fine lavoro non fu ripristinata.
  
Circa due o tre anni fa mi accorsi della sparizione della dedicazione.
Mi sono rivolto all’Amministrazione Comunale, sollecitando il ripristino.
La lapide fu rintracciata; era in magazzino. Gli uffici mi assicurarono che sarebbe stata riposizionata.
  
Ora, a distanza appunto di qualche anno, ancora non c’è. Cosa si aspetta?
Ieri, 16 marzo 2018, era il quarantesimo anniversario della strage in cui caddero sotto il fuoco delle Brigate Rosse cinque servitori dello Stato e fu rapito l’on. Aldo Moro, costituente, statista e padre della Repubblica.
In questi giorni non c’è giornale, emittente radiofonica o televisiva che non ricordi e approfondisca quei tragici eventi.
A Roncade in qualche modo siamo anche noi protagonisti, ma in negativo: con questo esempio di sciatteria e retroguardia culturale.
Ma come siamo finiti!
  
    
Ivano Sartor