Roncade dei Vicerè e dei Gattopardi
   
   
Mascìa: "Iacono-bis prepara il ritorno di SuperSimo"
Ma i rivoluzionari apatici di sottoportico non se ne accorgeranno. Ci vorrebbe un duello in Piazza Longa alle cinco della tarde

 
21 giugno 2018

 
COMUNICATO STAMPA

Ecco Roncade dei Viceré e dei Gattopardi.
Cari Concittadini, come disse Tommasi di Lampedusa nel suo Gattopardo…anche a Roncade "tutto cambia, perché nulla cambi".
E allora, dopo più di quindici anni e mille annunci di imminenti aperture, di reclutamenti di personale, di assunzioni virtuali, la “cattedrale dei Tombotti”, il fantasma dell’Arsenale - il fu/futuribile Centro Commerciale/Parco Commerciale/Outlet grandi firme/Media struttura di vendita…e chi più ne ha più se n’inventi…- pare alfine apra una volta per tutte (come al solito a
ridosso della campagna elettorale, ma guarda un po’ la coincidenza), secondo il vecchio progetto di allora: semplicemente un complesso di negozi senz’anima, con un supermercato di alimentari che faccia da attrattore del pubblico.
  
Tanto ormai il Centro Storico di Roncade non corre più rischi, s’è suicidato da solo!
Ed infatti, il famoso progetto di restiling del Centro cittadino, su cui si spesero fiumi di inchiostro e colate di sudore in infuocate riunioni tra commercianti, cittadini, amministratori e oppositori, è diventato un brodo talmente “longo” ed annacquato, "non più bbon manco par e oche dea piassa" omonima, che forse era quasi più conveniente adottare dall’inizio…la famigerata “Piazza Longa” con qualche aggiustamento.
Almen all’epoca parevano esserci i soldi per farla!
  
Ma siam pure nel paese che fa uscire dalla porta principale (per raggiunti limiti di servizio, e con lauta pensione) “o’ Viceré”, per poi, a pochi mesi di distanza, far rientrare, anzi supplicarlo di tornare a elargire consigli e suggerimenti… o’ consulente-direttore, ma a gratise me raccomando!
Infine, che dire di questa Amministrazione, sempre uguale a sé stessa, pur dichiarandosi rinnovata…  ma comunque pronta per il gran ritorno di SuperSimo, che già su Roncade ha appunto calato l’asso, riposizionando il suo “Segretario particolare”, in vista delle elezioni amministrative della primavera 2019.
  
Ne vedremo delle belle da qui al prossimo anno. O forse la pigrizia paesana e l’apatia dei Roncadesi, rivoluzionari all’ombra dei portici, che san accusare le Opposizioni di non fare il proprio mestiere, ma che non vengono ad un Consiglio Comunale né leggono un verbale manco a minacciarli di aumentar loro l’IMU, saranno scosse da un duello alle cinco della tarde tra il redivivo
Gringo e l’impudente Cronista Radical-Chic di Via Roma!
  
Buona estate a tutti.  
    
Boris Mascìa
  Rinnoviamo Roncade
Fratelli d’Italia – Lega Nord