L'impossibile svolta
   
   
Il problema di chi viene da via Pantiera e deve entrare in via Garibaldi
Invertire la marcia sulla rotonda richiede troppo tempo e rischiare l'infrazione Ŕ un gesto pericoloso. Chiudere gli occhi non Ŕ la risposta

 
22 ottobre 2018

 
Vieni da via Pantiera e devi andare verso San Cipriano, mettiamo fra le 7.30 e le 9,30 del mattino?
Le possibilitÓ sono due: o parti da casa dieci minuti prima o accetti di commettere deliberatamente un'infrazione e dunque di rischiare una sanzione pure piuttosto pesante.
  
L'innesto della strada con via Roma-via Garibaldi vieta, per esplicita e chiara segnaletica, di svoltare a sinistra. Scelta abbastanza comprensibile, data la limitata visibilitÓ, lo scarso aiuto dello specchio (molte volte abbiamo documentato come lo stesso si ghiacci o si appanni durante la stagione fredda) e la velocitÓ con cui i veicoli giungono a quel punto percorrendo via Garibaldi.
Si dovrebbe, dunque, girare a destra, passare davanti al castello e utilizzare la rotatoria centrale di Roncade per invertire la marcia, affrontando nelle ore di punta un incolonnamento di vari minuti e, naturalmente, appesantendo un incrocio spesso giÓ intasato.
  
La soluzione intermedia scelta da alcuni automobilisti che escono da via Pantiera Ŕ quella di compiere il percorso attorno alla chiesa parrocchiale per reimmettersi in via Roma una trentina di metri pi¨ in lÓ, dalla base del campanile, e compiere da quel punto la svolta a sinistra. Non Ŕ vietato ma Ŕ ovvio che quella soluzione, peraltro su una proprietÓ parrocchiale e dunque privata, non pu˛ essere elevata a sistema.
Il problema, insomma, non Ŕ affatto facile, a meno di prevedere un semaforo.
  
In assenza di risposte immediate la "clemenza" della polizia municipale non Ŕ un'idea sana, visto che non solleva da responsabilitÓ in caso di incidenti. Sarebbe pi¨ onesto rimuovere l'obbligo di svolta a destra provvedendo, nel frattempo, a fare il possibile per contenere la velocitÓ sul tratto di via Garibaldi che raggiunge l'incrocio, ricordando che siamo all'altezza di una chiesa e un oratorio, dunque punti di aggregazione molto frequentati.
E magari - richiesta avanzata per l'ennesima volta - sostituire il vecchio specchio con un riflettore pi¨ ampio e con sistema di sbrinamento.  
    
Roncade.it