I vasconi di H-Farm
   
   
Un bacino sotterraneo antiesondazione di mille metri quadrati
Il progetto prevede sei file di "scatolari in calcestruzzo" ma non troppo profondi per non interferire con la falda

 
27 settembre 2018

 
Vasche in cemento interrate disposte su sei file affiancate, della lunghezza di 85 metri ciascuna, per formare un bacino rettangolare di poco più di mille metri quadrati di superficie.
E' questo il sistema scelto dai progettisti di H-Farm per la realizzazione di un "bacino d'invaso" in grado di raccogliere l'acqua in eccesso che, per varie ragioni, dovesse accumularsi in eventuali momenti di crisi nell'area in cui dovrà essere costruito il complesso di immobili per il Campus.
 
Lo si evince da una indagine commissionata ad uno studio di ingegneria veneziano, "Aequa Engineering", con lo scopo di verificare se i cassoni sotterranei possano o meno interferire sul delicato equilibrio delle falde di superficie presenti nella zona, come noto in più parti al di sotto del livello del mare e mantenuta all'asciutto sostanzialmente grazie all'opera dell'idrovora di Portesine (Portegrandi).
  
Per capire quanto profonda sia mediamente l'acqua al di sotto di H-Farm gli esperti sono andati ad analizzare 68 misurazioni raccolte attraverso un "pozzo piezometrico" (il n.36 dell'Arpav) situato ad un migliaio di metri dalla sede, in un arco di tempo che va dal 3 maggio 1999 al 20 ottobre 2016.
Soltanto in tre casi, è stato osservato, "si hanno quote superiori a -1,20 metri sul livello del mare" (si va da -2,45 a -0,35) il che fa stimare "cautelativamente" per l'area un livello di falda vicino a -1 metro.
Perciò, per non andare a toccarla, si consiglia che il sistema di vasconi non sia più profondo di 70 centimetri.
  
L'operazione è una fra quelle che si rendono necessarie per aderire alle indicazioni avanzate dalla Commissione di Valutazione di impatto ambientale (Via) al cui esame, nei prossimi mesi, dovrà essere sottoposto il progetto dell'imprenditore. Si tratta evidentemente di un intervento piuttosto corposo e che depotenzia gli annunci di un possibile abbandono del progetto a causa degli ostacoli di tipo burocratico giunti più volte dai vertici di H-Farm.
  
    
Roncade.it