Ci riproviamo
   
   
Casetta dell'acqua, questa volta anche a monete
La realizzerà la Vivatek di Visnadello. Erogazioni possibili da 0,5 a 1,5 litri

 
3 agosto 2018

 
Cinque centesimi per un litro d'acqua naturale, sette per la gassata. Pagamento in monete da cinque centesimi oppure con tessera (meglio, perché il resto in moneta non è previsto) e possibilità di prelevare acqua al ritmo di mezzo litro, un litro o un litro e mezzo a volta.
Sono le caratteristiche del nuovo erogatore dell'"acqua del sindaco" destinato a prendere il posto del già rimosso e sfortunato impianto precedente, in via Vivaldi.
A partecipare alla gara è stato un unico concorrente, la Vivatek di Visnadello, già attiva in molti centri del Trevigiano.
  
Prima dell'erogazione l'azienda assicura "un processo di microfiltrazione dell’acqua, abbinato alla sterilizzazione a raggi ultravioletti. Il filtro composito è in grado di eliminare: il cloro, odori, sapori e colori".
      
    
Roncade.it