Da Chiara a Viviane
   
   
Nella staffetta-blitz di metà mandato arriva Moro
Con il rimpasto Leonardi perde la scuola e Daniel eredita dal sindaco i rapporti con le Partecipate

 
4 febbraio 2017

 
A quattordici giorni dalle dimissioni da assessore di Chiara Tullio il sindaco di Roncade, Pieranna Zottarelli, riassegna il seggio rimasto vuoto in giunta e ne approfitta per ridistribuire alcune deleghe.
Il nuovo assessore è Viviane Moro, capogruppo di maggioranza che lascia perciò questo incarico al suo vice, Christian Guerra. In questo modo il numero due dello schieramento che sostiene la giunta diventa Irene Possamai.
  
Per quanto riguarda gli incarichi dell'esecutivo, Moro eredita sostanzialmente quelli di Tullio ai quali si aggiungono la Comunicazione istituzionale, prima gestita direttamente da Zottarelli, e la Pubblica Istruzione, nuova definizione data alle Politiche scolastiche. Voce, quest'ultima, che scompare dalle incombenze di Sergio Leonardi, una manovra che ha il valore aggiunto di liberare lo scenario della scuola dai protagonisti centrali del controverso caso culminato con le dimissioni della preside, Monica Patuzzo, lo scorso autunno.
Dalle deleghe che ad inizio mandato il sindaco aveva tenuto per sé scompare anche quella ai rapporti con le Società partecipate, assunta da Gilberto Daniel.
  
“Ringrazio il sindaco e l'intero gruppo di maggioranza per la fiducia che mi hanno dimostrato. Il loro aiuto – ha detto Moro - sarà prezioso perché solo in uno spirito di collaborazione reciproca potremo assolvere al meglio al nostro servizio verso la comunità. Così come saranno fondamentali le tante competenze, capacità e passioni che abitano Roncade, per coinvolgerle e tradurle insieme – conclude - in opportunità di crescita del nostro territorio”.
    
Roncade.it