Romanticismo sui tasti a San Cipriano
   
   
Lunedi' 12 giugno Elia Cecino in Chiesa Vecchia
Nato a Casale sul Sile nel 2001, il pianista aprirà la rassegna del Festival dei Luoghi e delle Emozioni 2017

 
9 giugno 2017

 
COMUNICATO STAMPA
 
Elia Cecino in concerto
Chiesa Antica di San Cipriano di Roncade lunedì 12 giugno 2017 - ore 20,30 - ingresso gratuito
Il giovanissimo, talentuoso pianista trevigiano si esibirà nella cornice della pieve medievale recentemente ristrutturata.
 
Non è un caso se Elia Cecino è stato invitato dal Comune di Roncade ad inaugurare lunedì 12 giugno (ore 20,30) la bella stagione nella Chiesa Antica di San Cipriano.
Il giovane pianista, già Enfant Prodige orgoglio del trevigiano (è nato nella vicina Casale sul Sile nel 2001), ha ben titolo di rappresentare nel sito risalente al 1138 la
contrapposizione tra antichità e contemporaneità e l’evoluzione rapidissima dei tempi correnti, anticipando così i contenuti del FLE 2017, la sesta edizione del Festival
Roncadese che prenderà il via quattro giorni dopo la sua esibizione.
  
“Esaltazione e tramonto del Romanticismo pianistico” è il titolo del recital del pianista, che presenterà brani di Chopin, Liszt, Mendelssohn e Skrjabin. Il concerto
sarà completamente gratuito, un messaggio chiaro da parte dell’Amministrazione comunale che intende aprire le porte a chiunque voglia cogliere il piacere che offre la musica di qualità.
Elia suona il pianoforte dall’età di 8 anni, è stato allievo di Maddalena De Facci e ha conseguito la certificazione del terzo livello dei corsi pre accademici con il massimo dei voti al conservatorio Maderna di Cesena.
Impressionante il suo curriculum, denso come quello di un professionista datato.
Vincitore assoluto dei concorsi “Città di Venezia” 2013, “Vietri sul Mare- Costa Amalfitana” 2014, Mozart Piano Competition di Tolmezzo 2015, Premio Pianistico
“Filippo Trevisan” di Palmanova 2015, "Silver" di Empoli 2016, "Toscanini" di Brescia 2016 e "Premio Crescendo" di Firenze 2016, Elia ha ottenuto il primo premio assoluto anche in altri 50 concorsi nazionali e internazionali, tra Italia, Belgio, Polonia, Slovenia e Croazia. Il secondo posto alla XXV Ibla Gran Prize Competition di Ragusa lo ha premiato con un tour di concerti concluso di recente negli Stati Uniti che gli ha consentito di esibirsi in numerose località della Virginia e dell'Arkansas.
Il suo talento gli ha già permesso di farsi notare a Roma nell'ambito del Festival delle Nazioni, tenendo concerti nel Tempietto del teatro di Marcello e nel chiostro di
Campitelli. Nel 2016 è stato invitato a suonare presso le Sale Apollinee del Gran Teatro La Fenice di Venezia dall'associazione Mozart Italia e, di recente, a tenere un
recital a Novi Sad (Serbia) nell'ambito dell’ottava edizione della World Piano Conference.
  
Non bastasse, c’é da dire che allo studio del repertorio solistico Elia ha sempre affiancato anche un’intensa attività cameristica in duo per pianoforte a quattro mani, per violino e pianoforte, per violoncello e pianoforte, e in trio con violino e violoncello, con i quali si è proposto in numerosi contesti. In più, ha suonato da solista con l’orchestra Concentus Musicus Patavinus di Padova diretta dal Maestro
Lasaponara il concerto K 491 di Mozart.
    
Roncade.it