35 quintali in 5 giorni
   
   
Gli aiuti all'Abruzzo da Roncade e Monastier
Due furgoni partiti per le zone terremotate con generi alimentari e di prima necessità

 
28 gennaio 2017

 
COMUNICATO STAMPA

Consegnati 35 quintali di derrate alimentari e vestiario nelle zone terremotate dell’Abruzzo.
Il 26 gennaio, sono partiti da Roncade tre furgoni (due messi a disposizione da Marco Trevisin, di Roncade, ed uno messo a disposizione da Fiorenzo Lorenzon, di San Biagio di Callalta) carichi di derrate alimentari di ogni genere, compresi alimenti per bambini ed animali, e tantissimi capi di abbigliamento nonché scarpe e doposci, alla volta di Macerata dove ad attendere gli organizzatori di questa “missione umanitaria” senza scopo di lucro ed organizzata da semplici cittadini di Roncade e Monastier, vi erano i responsabili provinciali del CISOM (Corpo di Soccorso dell’Ordine di Malta) i quali sono stati felicissimi di ricevere i doni che sono stati raccolti.
  
La raccolta è durata solo 5 pomeriggi e nei punti di ricevimento, uno a Roncade ed uno a Monastier, sono stati raccolti circa 35 quintali di generi alimentari di prima necessità per adulti e bambini, ma anche circa 200 kg di cibo per animali, prodotti per l’igiene e per ultimo un bancale intero di acqua, succhi di frutta e bevande varie.
L’idea della raccolta viveri ed indumenti è stata partorita venerdì pomeriggio da uno dei genitori degli studenti delle classi prime della scuola secondaria di Roncade ed è stato esteso immediatamente al gruppo telegram “Chat SOS Monastier”.
L’ideatore, dopo aver ricevuto una richiesta di ausilio direttamente da volontari conosciuti personalmente e presenti nelle zone terremotate, si metteva in contatto con personale CISOM. La notizia ha fatto presto il giro anche del web tramite facebook e non solo, raggiungendo famiglie di Breda di Piave, Casale sul Sile, Casier, Quarto d’Altino, San Biagio di Callalta, Quinto di Treviso, Paese, che si sono subito attivate per fare le proprie donazioni in cibarie varie fino a raggiungere il quantitativo di ben 35 quintali.
  
L’iniziativa è stata subito apprezzata da tantissimi, in quanto è stata ideata da semplici cittadini e consegnata personalmente al CISOM di Macerata, senza intermediazioni associative o politiche.
I rappresentati della spedizione hanno consegnato al responsabile CISOM, anche alcuni disegni che i bambini dell’asilo Vittoria di Roncade, hanno realizzato per i loro “amichetti” abruzzesi, che ad oggi hanno perso tutto. Un momento molto commovente è stata la presa in carico dal responsabile CISOM di queste letterine, il quale ha apprezzato questo piccolo ma significativo gesto da parte dei bimbi roncadesi. Tramite la raccolta all’asilo, si sono raccolti oltre 50 cartoni di alimenti.
  
Presto, promettono gli organizzatori di questa spedizione, inizierà una nuova raccolta beni, con la speranza di portare conforto, fratellanza e solidarietà a chi purtroppo ha perso tutto, prima con il terremoto dell’agosto scorso e poi con la tantissima neve caduta nelle settimane scorse.
    
Roncade.it