FB.jpg (3148 byte)

   
Lunedì
9 maggio
2016

 

Renitenti alle griglie

Parroco: "Volontari sempre più scarsi, la Sagra é a rischio"
Quando si tratta di chiedere la gente non manca mai, ma in quanto a riconoscenza e disponibilità...
  
“Moltissimi chiedono servizi alla Parrocchia ma quando si tratta di ricambiare quanto ricevuto sono sempre pochi coloro che si offrono”.
E' un passaggio contenuto nel verbale del consiglio pastorale di Roncade del 18 aprile scorso e che insiste su un tema già introdotto un paio di mesi prima, in particolare con riferimento alla restrizione del numero di persone disponibili a collaborare ad allestire la Sagra di settembre.
Un momento, viene fatto presente, che, oltre ad alimentare i legami di comunità, ha il non secondario effetto di generare un utile di circa 18 mila euro per le casse parrocchiali.
  
Ma la forza lavoro scarseggia, la garanzia dello svolgimento della manifestazione non è più scontata, c'è “l'invecchiamento dei partecipanti storici” ed anche le operazioni di erezione e di smontaggio del tendone “stanno diventando sempre più gravose”.
Al punto che una delle soluzioni prospettate per l'allestimento della cucina è di costruire una volta per tutte una struttura fissa con spese integralmente sostenute dal comitato organizzatore, il quale avrebbe però l'effetto collaterale di sottrarre al “campetto”, in alcune occasioni già al limite della sua capacità, qualcosa come 85 metri quadrati.
Insomma occorre pensarci e intanto, per quest'anno, si useranno le stanze che ci sono, al piano terra del centro parrocchiale.
  
Rimane comunque sospesa a mezz'aria la questione dei renitenti alle griglie. “Il problema – si legge nel documento, riportato dal bollettino parrocchiale di maggio – si inserisce in una questione molto più ampia che riguarda i servizi di volontariato all'interno della comunità cristiana. Come per il gruppo Sagra, così come per i catechisti, capi scout, cantori, animatori liturgici, manutenzione ambienti parrocchiali, Grest si nota una difficoltà a trovare persone nuove e di questo – rilevano i consiglieri – dobbiamo chiederci il perché”.
                        
  

Roncade.it

  

 
Condividi su Facebook