FB.jpg (3148 byte)

   
Giovedý
7 aprile
2016

 

Si gratta molto meno

Leonardi: "Vendita di Gratta e vinci e biglietti lotteria in forte calo"
Nel 2015 solo due roncadesi in cura per ludopatia e nessuna Slot machine vicina a scuole e palestre
  
“Un monitoraggio un po' informale, attuato nel nostro territorio, riferisce che la vendita di 'gratta e vinci' e biglietti della lotteria sul nostro territorio Ŕ in calo significativo rispetto agli anni precedenti”.
 
Lo ha sostenuto l'assessore comunale ai servizi sociali, Sergio Leonardi, rispondendo alcuni giorni fa ad una interrogazione legata agli interventi eventualmente posti in atto dall'amministrazione in materia di contrasto al gioco d'azzardo presentata dal capogruppo di M5s, Andrea Fuga.
Leonardi ha anche riferito che, grazie ad una collaborazione con il servizio per le dipendenze patologiche (Sert) di Treviso e Mogliano, si apprende che i cittadini in trattamento per ludopatia nel 2015 sono risultati essere soltanto due (nessuno nel 2014).
 
Rispetto all'installazione ed all'utilizzo di apparecchi elettronici (“slot machine” e simili) nei locali pubblici, a Roncade non vi sarebbero simili dispositivi in “punti sensibili” (ossia nelle vicinanze di scuole, impianti sportivi e centri giovanili) ed i controlli effettuati dalla polizia locale non avrebbero evidenziato situazioni anomale per quanto riguarda la pratica del gioco d'azzardo da parte di minorenni.
 
“Abbiamo dato la nostra disponibilitÓ alla Prefettura di Treviso, che si sta attivando a livello provinciale – sottolinea ancora Leonardi - per fare in modo che la limitazione degli orari di esercizio delle sale gioco autorizzate e degli apparecchi di intrattenimento e svago con vincita di denaro sia deliberata in tutti i comuni con gli stessi orari di limite, in modo da assicurare una maggiore efficacia del provvedimento”.
                        
  

Roncade.it

  

 
Condividi su Facebook