FB.jpg (3148 byte)

   
Venerdì
25 marzo
2016

 

H-Campus, ora si corre

Il Comune assicura a Donadon corsie veloci e sicure
Con una delibera a due giorni dalla pubblica protesta ogni meccanismo è stato messo in moto
  
Il Comune di Roncade promette di “adoperarsi” per fare in modo che la società di Riccardo Donadon, d'accordo con Cattolica Assicurazioni, possa realizzare il Campus da 1.800 studenti a Ca' Tron mettendo a disposizione le sedi tecniche per “approfondire gli aspetti progettuali in maniera veloce e concreta” e nomina il segretario generale, benché in servizio per soli altri due mesi prima della pensione, “coordinatore tecnico amministrativo e sovraintendente del percorso amministrativo connesso all'istanza”.
  
E' il senso di una delibera approvata dopo due giorni da quella seduta del Consiglio comunale del 14 marzo in cui Donadon aveva espresso la sua insoddisfazione per lo scarso interesse dimostrato dagli organi di governo cittadini verso il suo progetto minacciando di piantare tutto ed andarsene da Ca' Tron.
Una protesta ad alto volume che è andata perfettamente sul bersaglio che voleva centrare perché da ora in poi, promette il sindaco, tutto filerà come un treno.
“Il responsabile del settore tecnico”, si legge nel documento, sceglierà rapidamente, e magari lo ha già fatto, “le modalità e la struttura professionale a cui affidare l' attività istruttoria connessa all’istanza” di Donadon in modo da arrivare all'approvazione di un accordo di programma secondo l'art.32 della legge regionale n.35 del 2001.
  
Quanto costa tutto questo? Nel bilancio 2016 il Comune prevede di inserire 30 mila euro sotto la voce “Spese per prestazioni professionali diverse” e altrettanti per “Recupero di spese diverse, concorsi e contributi vari”.
  
Non era possibile che gli uffici comunali si arrangiassero? Pare di no. Per fare avanzare la pratica la giunta roncadese ritiene sia necessario “valutare in maniera analitica le problematiche inerenti alle questioni di marketing territoriale, alle questioni ambientali-paesaggistiche-idrauliche e dei sistemi della mobilità territoriale le quali richiedono delle specifiche conoscenze professionali di cui il Settore Tecnico non dispone e per le quali risulta necessario avvalersi di specifiche professionalità”.
                        
  

Roncade.it

  

 
Condividi su Facebook