I top runner del Consiglio
   
   
Presenti nel 2015 a 11 sedute per un gettone di 20 euro
La partecipazione media generale é di oltre il 50%. Al segretario premio di 7.672 euro

 
31 ottobre 2016

 
I consiglieri più presenzialisti nel 2015 alle assemblee cittadine sono quattro, hanno partecipato a 11 sedute e, considerando che per quella del 20 luglio il gettone di 20 euro è stato destinato alla raccolta di fondi per i Comuni di Mira, Dolo e Pianiga, devastati dal tornado dell'altra estate, ognuno di loro ha intascato 200 euro.
Si tratta di Nicola Bernardi, Daniele Biasetto, Monia Favaro e Viviane Moro.
Per quanto riguarda gli altri consiglieri roncadesi, a parte il vai e vieni nel Movimento 5 Stelle che ha visto una sola presenza per Riccardo Fulranetto e Damiano Lorenzon, e due per Katia Dani, subentrata al primo solo in autunno, la presenza di tutti è stata sempre sopra la metà delle sedute (vedi).
  

Rispetto alle partecipazioni alle tre commissioni, il top runner è ancora Daniele Biasetto, membro di tutte e con un record di presenze complessive di 17, cioè a tutte le convocazioni. Il consigliere ha così guadagnato in gettoni altri 340 ghiotti euro.
Chi alle due commissioni alle quali appartiene non si è mai fatto vedere, invece, per osservare la classifica dal fondo, è Boris Mascia (vedi).
  
In sostanza, per il lavoro dei consiglieri nel 2015, il 27 ottobre scorso la Giunta Comunale ha approvato la liquidazione di 3.620 euro.
  
Nella stessa data la Giunta ha anche stabilito di versare, quale premio di risultato al Segretario generale, Luigi Iacono, un premio di risultato di 7.672 euro, corrispondente al 10% della sua retribuzione ordinaria, per l'attività svolta a Roncade e, da ottobre a dicembre, anche a Quarto d'Altino, Comune che quindi contribuirà per la propria parte alla gratifica per gli ultimi tre mesi di lavoro del segretario.
Tutto questo, è precisato nella delibera (vedi), in base “all’art. 42 del Contratto nazionale dei Segretari comunali e provinciali che prevede l’attribuzione al Segretario Comunale di un compenso annuale, denominato retribuzione di risultato, correlato al conseguimento degli obiettivi assegnati e tenendo conto del complesso degli incarichi aggiuntivi conferiti, ad eccezione dell'incarico di funzione di Direttore Generale”.
 
Roncade.it