Centro rifatto a primavera
   
   
Il progetto atteso per fine anno
Saranno rimossi i sampietrini e sostituiti con asfalto, e su via Roma ricavata una pista ciclabile

 
17 ottobre 2016

 
E' prevista per la tarda primavera del prossimo anno la sistemazione di via Roma e di piazza I maggio attraverso la sostituzione dei sampietrini con una particolare asfaltatura e la realizzazione di una pista ciclabile sul corso principale.
L'intervento, che avrà un valore quantificato in circa 170 mila euro, dovrà essere definito in un progetto da approvare entro la fine dell'anno e che dovrà dunque ottenere una autorizzazione paesaggistica e, se le intenzioni manifestate dall'amministrazione comunale saranno rispettate, una "approvazione" morale da parte della popolazione.
  
I fondi per l'esecuzione dei lavori rientrano in un cachet concordato per opere di pubblica utilità con "Numeria sgr", una società di gestione del risparmio attiva negli investimenti in fondi immobiliari e che aveva ottenuto alcuni anni fa il via libera per lo sviluppo di progetti di attività ricettive e di ristorazione nell'area del ristorante "Perché", a lato della "Treviso-Mare".
Operazioni che ad ora paiono congelate, probabilmente in attesa di una loro riformulazione, ma che hanno comunque conferito al Comune di Roncade il diritto di usufruire di un anticipo di 400 mila euro sull'importo di compensazione complessivo, parte dei quali, appunto, saranno destinati al centro storico (gli altri consentiranno interventi di adeguamento del cimitero di San Cipriano).
  
Numeria, per la cronaca, ha sede legale a Treviso, un capitale di 1,7 milioni di euro ed è presieduta da Vincenzo Pellegrini, che ne detiene il 15,5%. Il 38,5% delle azioni appartiene a Bruno Barel, avvocato trevigiano socio di Massimo Malvestio, altro legale di Treviso che partecipa con il 36% attraverso la sua Finpartes Limited, società con sede a Malta.
Fra gli investimenti di Numeria vanno annoverati la "Torre Melville" ed il "Laguna Shopping", entrambi a Jesolo.
 
Roncade.it