FB.jpg (3148 byte)

   
Sabato
4 giugno
2016

 

A Roncade risale il mattone

Prezzi in lieve ripresa ma solo nel capoluogo
Analisi dettagliata dell'agenzia "Casa Nord". Futuro legato a incognite socioeconomiche nazionali
  
Esiste una timida ripresa degli scambi di immobili ma i prezzi non stanno affatto tornando a salire.
E' la sintesi dell'accurato studio condotto sulle compravendite nel nostro comune avvenute fra i 1 gennaio 2015 e lo scorso 31 maggio da Claudio Stefanini, titolare dell'agenzia immobiliare “Casa Nord” e curatore di una rubrica sul settore rilanciata da Roncade.it.
  
Dopo una flessione generalizzata dei prezzi di vendita del 20-25% rispetto ai valori massimi, toccati nel 2008, ultimo anno prima della crisi globale, scrive Stefanini (clicca qui per il rapporto completo), “i prezzi sono ancora in lieve calo, sebbene per alcune tipologie di immobili abbiano raggiunto una quasi stabilitā ed a mio parere un nuovo equilibrio tra le aspettative della domanda e quelle dell’offerta. Anche a Roncade come nel resto d’Italia, il 2015 e questi primi mesi del 2016 hanno segnato una vivacitā che non si notava da molti mesi in termine di compravendite realizzate”.
C'č tuttavia una sottolineatura importante che insiste sulla differenza fra capoluogo e frazioni. “Roncade cittā registra il maggior numero di immobili compravenduti ed č interessante notare come il capoluogo del comune sia la zona in cui i prezzi hanno dimostrato una maggior tenuta ed oggi una sostanziale interruzione della flessione.
  
L’incognita che resta agli operatori – č la conclusione del professionista a questo proposito - riguarda il futuro trend: se non si risolveranno alcune incertezze economico/sociali a livello nazionale difficilmente aumenterā la fiducia degli investitori e tornerā un segno positivo davanti all’andamento dei prezzi; in caso contrario i valori sono destinati ad una stagnazione o, peggio, ad un ulteriore ribasso”.
                        
  

Roncade.it

  

 
Condividi su Facebook