Grazie a tutti anche se non vi rispondo
   
   
Aurora: "Speravo di poterlo fare con ciascuno"
Messaggio ai mille che le hanno scritto e ai 4.500 che hanno letto la sua lettera

 
28 settembre 2016

 
Il desiderio era quello di poter rispondere singolarmente a tutti ma le persone che le hanno inviato dei messaggi, direttamente attraverso queste pagine o per canali privati, sono state in quantità inaspettata.
  
Troppe per avere tempo ed energie, non potendo utilizzare una tastiera normale, di farlo in modo capillare.
Così Aurora Grosso affida ancora a questo spazio un suo messaggio con la speranza che possa essere letto da tutti i suoi "corrispondenti" e che venga ancora una volta condiviso il più possibile (il suo intervento del 10 settembre ha raggiunto quasi 4.500 destinatari).
  
Ecco il testo:
"Speravo di riuscire a rispondere a tutti i messaggi personalmente ma non ce la faccio, mi spiace. Vi ringrazio tanto per le belle parole, l' attenzione che mi avete dedicato, i ricordi che avete fatto riemergere. Letti e riletti danno forza e tengono compagnia. Grazie a tutti!"
  

Naturalmente chi ha la possibilità di farlo può continuare a inviare lettere e pensieri ad Aurora, di certo li leggerà. Le risposte, però, nonostante gli straordinari strumenti di scrittura oggi messi a disposizione di chi abbia limitazioni fisiche, sono oggettivamente troppo difficoltose da produrre.
Giusto per essere chiari, il dispositivo che adopera Aurora è in grado di riconoscere, grazie ad una triangolazione di luce laser rimbalzata sulla pupilla, quale carattere di una tastiera virtuale lei stia di volta in volta fissando, permettendo così la composizione di parole e frasi.
Si capisce dunque quanto tempo sia necessario e quindi vale una volta per tutte il contenuto del messaggio appena riportato.
 
Roncade.it