FB.jpg (3148 byte)

   
Giovedì
15 maggio
2015

 

Una start up ma senza incubatore

Quando l'innovazione nasce in casa e senza essere per forza ventenni
Il roncadese Riccardo Furlanetto brevetta Zulu Medical, kit per professionisti sanitari che taglierà le liste d'attesa. Benvenuti i soci
  
Un agente di commercio che da vent'anni si occupa di strumenti per la cardiologia e che inventa un software per farli dialogare con un tablet grazie al quale poter eseguire a domicilio esami prima effettuabili sono in ospedale o negli ambulatori specialistici.
 
Un investimento di sole risorse proprie su una Srl che oggi ottiene un brevetto internazionale ed il marchio CE e che può finalmente mettersi sul mercato.
 
E' la storia di Zulu Medical, startup di Treviso presieduta dal roncadese Riccardo Furlanetto e che propone un kit completo composto da uno speciale tablet, periferiche wireless e software destinato ai professionisti della sanità che operano sul territorio e rivolto essenzialmente alla cura del paziente cronico o all'intervento nelle emergenze.
 
“I vantaggi? Ad esempio la riduzione delle liste d'attesa – spiega Furlanetto - perché esami come gli elettrocardiogrammi potranno essere eseguiti dal proprio medico curante senza rivolgersi all’ ospedale. Oppure, nelle situazioni di emergenza, la possibilità di far giungere i dati biomedici e ambientali in pronto soccorso prima dell’arrivo del paziente, o, infine, negli accertamenti di routine, consentire di eseguire esami diagnostici a domicilio o in farmacia”.
L'obiettivo di fondo, insomma, è quello di alleggerire il più possibile la fruizione degli ospedali allargando il plafond delle prestazioni che possono essere erogate sul territorio.
 
La Srl, in cerca di equity, è formata dal presidente e due programmatori, oltre ad un consulente grafico esterno. “Finanziamenti bancari? Impossibili. Se non avessi potuto far ricorso alle cosiddette risorse familiari – aggiunge Furlanetto – tutto questo sarebbe rimasto nel cassetto”.
 
Tutte le informazioni sono su www.zulumedical.net.
            
  

Roncade.it

  

 
Condividi su Facebook