FB.jpg (3148 byte)

   
Venerdì
20 marzo
2015

 

Marchiol, nessuna speculazione

Zottarelli: "In quel modo si salveranno altre aree"
Per il sindaco la scelta è ragionevole sotto il profilo ambientale. Nei dintorni non c'è nulla che si possa riqualificare
  
"Macché speculazione, abbiamo salvato dalla cementificazione un’area agricola molto più grande di quella che verrà lottizzata".
Il caso è quello dell’insediamento del nuovo polo logistico di Marchiol, a Roncade: nove ettari di capannoni che saranno realizzati su aree verdi, e che vanno ad aggiungersi ad altri capannoni che invece sono vuoti da tempo, inutilizzati, abbandonati, cattedrali nel deserto della crisi.
Potrebbero essere recuperati, questa è l’indicazione delle associazioni di categoria e dei sindacati, ma non sempre succede. A dire il vero, succede poco.
  
Alle polemiche risponde Pieranna Zottarelli, sindaco di Roncade, che non ci sta a passare per quella che ha dato il via libera alla cementificazione. "Quello che si realizza è un accordo di programma tra Provincia e Comune, per diverse opere pubbliche – spiega -. Le opere vanno finanziate e nell’accordo di programma la ditta Marchiol di Villorba si è proposta per realizzare un investimento autosufficiente dal punto di vista energetico, chiedendo una variante urbanistica al piano provinciale su un terreno vergine. Noi a Roncade non abbiamo capannoni da eliminare o riadattare".
Molti ce ne sono invece nei Comuni confinanti, ma a Roncade si va avanti: il progetto ha già ricevuto le positive valutazioni di impatto ambientale e idrico. "Abbiamo fatto tutto secondo criteri di trasparenza, anche coi colleghi dei Comuni vicini, ottenendo tutti i pareri, e ci siamo mossi in modo puntuale e preciso – continua Zottarelli -. Abbiamo controdedotto tutte le osservazioni, il Comune ha fatto quello che doveva". Anzi, di più, secondo il sindaco: "La realizzazione del polo Marchiol in quella posizione ci ha consentito di liberare un’altra area di 45 mila metri quadrati a Biancade, destinata a interventi artigianali e di logistica. Quel suolo rimarrà agricolo".
S.Ma.

da "Corriere del Veneto", 20 marzo 2015
         
  

Roncade.it

  

 
Condividi su Facebook