FB.jpg (3148 byte)

   
Venerdý
3 ottobre
2015

 

29 gennaio 1991

Dopo fiction, teatro e libri l'omicidio di Sandra diventa una canzone
Composta dal trevigiano Stefano Masini descrive l'ambiente, la societÓ, l'indifferenza e le resistenze contro la ricerca della veritÓ
  
Dopo articoli e servizi televisivi, libri, spettacoli teatrali e fiction, l'omicidio irrisolto di Sandra Casagrande, la pasticcera uccisa con 22 coltellate la sera del 29 gennaio 1991, nel suo negozio di Roncade, diventa anche una canzone.
L'ha proposta in anteprima nell'ultimo appuntamento di House Show, il 26 settembre scorso, il suo compositore, Stefano Masini, inserendola in una serie di una dozzina di canzoni eseguite assieme al gruppo che lo accompagna e con il quale ha di recente pubblicato un cd dal titolo "Dove non c'Ŕ nessuno".
  
Pi¨ che il fatto criminoso in sÚ, il testo descrive l'ambiente in cui Ŕ maturato l'episodio ma che ha subito dopo iniziato a coltivare una lunga indifferenza, interrotta solo nel 2009 grazie alla riapertura dell'inchiesta ad opera del Procuratore della Repubblica di allora, Antonio Fojadelli.
  
La discesa di questa storia verso l'oblio Ŕ stata quindi fortunatamente scongiurata da una ritrovata attenzione dei media radiotelevisivi e a mezzo stampa, cui si sono aggiunte operazioni editoriali e teatrali con le quali si cerca di tenere desta la memoria del crimine senza colpevoli che macchia la storia roncadese del dopoguerra. "29 gennaio 1991", questo Ŕ il titolo della canzone, Ŕ un nuovo prezioso contributo al mantenimento della coscienza civile locale.
                        

House Show 26 settembre 2015 - Stefano Masini, "29 gennaio 1991" from Roncade.it on Vimeo.

  

Roncade.it