FB.jpg (3148 byte)

   
Lunedì
9 novembre
2015

 

Trascurata la scuola di Biancade

Gubellini: "I risparmi del 2011 finiti nel nulla"
Fu chiesta la costruzione di una corsia verso lo scuolabus ma della proposta nel piano delle opere pubbliche non c'è traccia
  
I lavori da qui al 2018…
articolo molto interessante, specie quando alcune faccende non le apprendi oppure finiscono in quei cassetti polverosi che la memoria umana possiede.
  
Stamattina, leggendo quali saranno i futuri lavori che vedranno la luce nel nostro territorio, condivisi o meno, uno di quei cassetti polverosi, si è spalancato all’improvviso facendo fuoriuscire ricordi alla rinfusa, più o meno precisi e dettagliati.
  
Nel tentativo di rimettere a posto tali ricordi, vi racconto cosa ne è uscito fuori.
Quattro anni fa ero nel consiglio di circolo di Roncade, quando ancora non era nato l’istituto comprensivo attuale. All’epoca, fra una riforma e l’altra, furono tolte le 30 ore alle due classi di 5^ elementare di allora, del solo plesso di Biancade; tale proposta, che toccava nelle due classi sei bambini, fu proposta dall’amministrazione comunale con lo scopo di avere qualche risparmio nella gestione del plesso che, francamente per così pochi bambini, mi convinsi a votare in maniera favorevole.
Nella stessa riunione chiesi all'allora assessore all'Istruzione che, quanto risparmiato, fosse convogliato sullo stesso plesso di Biancade, allo scopo di realizzare un pavimentato di una decina di metri, dietro la struttura, per poter permettere ai bambini di uscire verso via Rossi e salire sullo scuolabus in tutta sicurezza.
  
Ad oggi il nulla più assoluto e ora leggo che quell’opera non è neanche menzionata, ma allora mi chiedo, quanto fu risparmiato allora? Che fine hanno fatto quei soldi?
  
Nel frattempo la sicurezza all’esterno del plesso di Biancade è peggiorata in quanto, vengo a conoscenza che una linea del pedibus, proprio quella che proviene da via Rossi, entra in conflitto con lo scuolabus che nello stesso momento esce in retromarcia.
  
Bella storia vero? Beh, io sono abituato a non lasciare nessun lavoro incompleto e, visto che alcuni concittadini hanno deciso di presentare la mia candidatura per le elezioni del prossimo Consiglio d’Istituto, sarà un argomento che porterò all’attenzione di chi è preposto alla sua “definitiva” risoluzione!
                       
  

Antonio Gubellini

  

 
Condividi su Facebook