FB.jpg (3148 byte)

   
Martedì
28 aprile
2015

 

La Porta Pia di Ca' Tron

Gubellini: "Perché una sala pubblica appaltata ad una parrocchia?"
"Ho chiesto 'sala Foscolo' per il Capodanno e mi hanno detto che devo consultare un gruppo privato. E' stato fatto un bando?"
  
Uso della sala Foscolo, pensavate voi che la querelle fosse finita? Noooooooo, neanche per sogno.

Faccio la cronologia.

Venerdì 2 gennaio, trovandomi in ferie e non avendo di meglio da fare, dopo aver letto il regolamento comunale sull'uso delle sale comunali, mi presento presso l'ufficio protocollo del comune, per depositare formale domanda di uso della sala Foscolo, per il prossimo capodanno.

Saltando tutto quello che è stato scritto sul web, arriviamo direttamente al 22 aprile, quando in posta elettronica mi arriva questa email:

Prot. 7127/2015
Egregio Signor Gubellini,
in merito alla sua richiesta di utilizzo della sala Foscolo di Ca’ Tron per il 31.12.2015, ns. protocollo n. 3 del 02.01.2015, comunichiamo che l’Amministrazione ha formulato nuovi indirizzi in ordine all’uso della suddetta sala con deliberazione di Giunta Comunale n. 16 del 17.02.2015. In particolare il punto n. 4 stabilisce che la richiesta di utilizzo per la sera di Capodanno non può essere presentata prima del 1° settembre dell’anno cui si riferisce, previa consultazione con l’Associazione che rappresenta il Gruppo ricreativo culturale della Parrocchia di Cà Tron. Nel segnalare che il testo della delibera è pubblicato all’albo on line del Comune, la invitiamo, se di interesse, a ripresentare la domanda secondo le nuove disposizioni, contattando eventualmente il Comune per ulteriori chiarimenti.
 

Dopo averla letta, nascono spontaneamente 2 domande:

1. la mia richiesta è stata presentata il 2 gennaio, dopo aver consultato il regolamento vigente in quel momento. In tale data (2 gennaio) ero all'oscuro delle intenzioni della Giunta di voler cambiare le regole per l'uso delle sale comunali, pertanto i nuovi indirizzi valgono, a mio parere, per le eventuali domande presentate dal 17 febbraio in poi.
Pertanto ho comunicato che riterrò valida la mia domanda presentata il 2 gennaio, in poche parole la mattina del 31 dicembre mi recherò in Comune a ritirare la chiave, vediamo che succede.

2. Nel leggere l'email del Comune, mi salta all'occhio una cosa che mi lascia perplesso: nel dettaglio trovo strano che un privato cittadino, prima di richiedere l'utilizzo di una sala comunale, debba preventivamente consultare un'associazione di privati cittadini. A me non risulta che il Comune abbia bandito una gara tra privati per aggiudicare tale gestione. Se lo ha fatto, ne ho richiesto gli estremi.

Le 2 domande che avete letto, le ho inviate, sempre via email, in Comune con preghiera di girarla alla Giunta.

Cosa accadrà adesso?

Il luogo del delitto continua ad essere la sala Foscolo, e l'assassino?

Scherzi a parte e... buon capodanno 2016 a tutti.
                  
  

Antonio Gubellini

  

 
Condividi su Facebook