TIT.jpg (17099 byte)

FB.jpg (3148 byte)

   
Domenica
4 maggio
2014

 

Ignobile attacco

Vicerè vigliaccamente aggredito. Digos arresta rassegna stampa
Il meschino Sartor torchiato nella notte. Città a rischio deriva sudamericana. L'ombra dei Narcos biancadesi
  
Spettabile Direttore,

a seguito della dichiarazione del candidato Ivano Sartor sul sito di Roncade.it secondo cui “il dott. Iacono a suo tempo giunse a Roncade essendosi aggiudicata la Segreteria Generale del Comune, a seguito di un concorso nazionale. Era ancora di là da venire la legge che dà facoltà ai Sindaci di scegliersi il Segretario comunale nei primi 60 giorni del loro incarico”, ho fatto un po’ di ricerca.
Ho scoperto così che la legge che dà facoltà al Sindaci di scegliersi il Segretario Comunale è l’art. 15 del D.R.P. 4 dicembre 1997 n. 465. Ciò significa che la legge di cui parla Sartor era già in vigore.
  
E infatti con provvedimento del 23/06/99 (appena dopo le elezioni a sindaco) fu Sartor a scegliere di confermare il dott. Iacono a segretario con questa motivazione: “dato atto che il dott. Luigi Iacono del quale è nota e dimostrata la capacità professionale” e “vista la sua disponibilità a continuare nel servizio presso il comune di Roncade”.

Non solo. Sempre l’allora sindaco Ivano Sartor, quattro mesi dopo, con decreto del 15/10/99, attribuì al Segretario Generale, dott. Iacono, le funzioni di direttore generale, così motivando: “Ritenuto di avvalersi di tale facoltà allo scopo di assicurare all’Ente una maggiore, più economica ed efficace attività amministrativa, anche alla luce degli ulteriori compiti assegnati in materia di controlli, personale, servizi ecc., avvalendosi dell’attuale titolare della segretaria comunale e impegno professionale dimostrato”.

E’ il caso di dire “Carta canta”. Cosa dire di un simile comportamento da parte di chi si candida a Sindaco (per di più storico di professione): smemoratezza o mediocrità? Lascio ai cittadini il giudizio.

Da parte mia rinnovo la stima al Segretario comunale dott. Iacono del quale in questi anni ho sempre avuto modo di riconoscerne l’onestà e la correttezza, oltre che la capacità di guidare ottimamente l’organizzazione comunale per il buon governo di Roncade. Come per atro dimostrato dal giudizio dei cittadini espresso anche attraverso la “Citizen satisfaction” pubblicato sul sito del comune.

Esprimo inoltre solidarietà sia verso l’ignobile attacco del direttore di Roncade.it, sia verso la meschinità dimostrata da un ex sindaco con il quale ha collaborato lealmente per otto anni.

   

Il capogruppo per la lista civica con Simonetta Rubinato Sindaco
Francesco Pavan

   

  
Domenica 4 maggio 2014
 
Se dei ritagli di agenzia e di Gazzetta Ufficiale sono un "ignobile attacco" ci dev'essere in giro roba tagliata male. Non si diceva "carta canta"? Prepariamo il coro.
E poi, Pavan, deciditi: il direttore è spettabile o ignobile?

Roncade.it

  

 
Condividi su Facebook