TIT.jpg (17099 byte)

FB.jpg (3148 byte)

   
Mercoledì
3 settembre
2014

 

P3, due passetti in più?

Un paio di suggerimenti per l'iniziativa culturale forse più preziosa
Usare lo streaming e trasformare l'elettronica in canale di racconto e memoria sociale
  
Il percorso di alfabetizzazione digitale chiamato P3@Biancade, va detto senza rischio di smentita, è di certo forse la più brillante intuizione culturale avviata dall'amministrazione comunale roncadese negli ultimi anni, una specie di “formazione continua popolare” sull'utilizzo e le potenzialità di strumenti ormai alla portata di tutti e rispetto ai quali non è più ammissibile alcuna resistenza.
 
L'esperienza, avviata nel 2011, ha terminato la fase di rodaggio, può contare su uno zoccolo duro di pubblico interessato (anche se dovrebbe essere più numeroso) ed oggi propone giustamente una richiesta di riscontro attraverso un sondaggio che aiuti ad individuare i filoni sui quali concentrare le energie, le quali, occorre ricordare, funzionano grazie alla passione di alcuni volontari.
Due cose ci permettiamo di suggerire, ovviamente con il punto di vista di un soggetto (anch'esso volontario) appassionato di comunicazione territoriale, quale è, appunto, Roncade.it.
 
La prima: oltre a spiegare come utilizzare i social forum per valorizzare e far conoscere le iniziative delle varie associazioni, tema di uno dei corsi proposti, sarebbe fondamentale spiegare a chi promuove un evento di interesse collettivo ad andare oltre l'annuncio. Cioè insegnare a raccontarlo una volta avvenuto, come farebbe una maestra del secolo scorso con gli alunni delle scuole elementari (ecco, un insegnante di italiano in pensione sarebbe una figura perfetta da coinvolgere).
Così, oltre a creare un “curriculum”, ossia una piattaforma che documenti competenze e capacità degli organizzatori di quella associazione, si otterrebbero tasselli di memoria collettiva che sono la base dell'identità di una società locale. Qui a Roncade.it saremmo felicissimi di poter rilanciare quei contenuti.
Fateci caso: a Roncade per decenni si sono svolte migliaia di manifestazioni delle quali non c'è praticamente traccia. Per chi non vi abbia partecipato è come se non fossero mai avvenute, e questo è un peccato enorme.
E, attenzione, una serie di fotografie affidate a Facebook senza logica e senza neppure una didascalia che dica cosa rappresentino e chi o cosa sia raffigurato non sono affatto un racconto (e neppure “taggare” i volti è un racconto).
  
La seconda: dato l'imprinting fortemente digitale di P3@Biancade sarebbe naturale un semplice passettino in più: la messa in rete dei video delle lezioni e, visto che si può e costa nulla (e che forse gli argomenti interessano anche chi non abita vicino) magari pure in diretta streaming, con la possibilità di porre domande da remoto su un qualsiasi canale chat.
      
 
  

Roncade.it

  

 
Condividi su Facebook