FB.jpg (3148 byte)

   
Martedý
28 ottobre
2014

 

Non lo abbiamo perso!

Moro: "Pd roncadese forte, resistente, cosciente ed omnicomprensivo"
Nel partito tutti dentro a 360 gradi. Avete capito male, Zottarelli non ha mai dissentito da Renzi
  
Gentile direttore,
in questi mesi di grande fermento elettorale a Roncade, il circolo Pd Ŕ stato citato pi¨ volte nel suo sito come “grande assente” all’interno della discussione politica. Personalmente, in quanto segretario, ho sempre preferito che a confutare questa tesi fossero gli stessi iscritti che sostengono e promuovono con impegno la loro appartenenza al partito democratico sia essi nel ruolo di deputato, assessore o consigliere, che in quello di lavoratore, studente, pensionato, disoccupato o volontario.
  
Tuttavia, leggendo l’ultima pubblicazione nella sua rubrica “mayday”, non posso fare a meno di rassicurarla sullo stato di salute del Pd roncadese, forte e resistente ai continui attacchi a lui riservati. Per rispondere ad equivoci e dubbi sorti nella sua rubrica e nei suoi follower, ecco alcuni punti esplicativi:
  
1- Che cos’Ŕ il circolo? ╚ un’arena nella quale le diverse anime politiche, che da sempre costituiscono il Pd (dal nazionale al locale), trovano modo di esprimersi sui diversi temi proposti. Il mio ruolo di segretario Ŕ di dar voce agli iscritti e non certo di “imbavagliarli”, motivo per il quale, rispondendo alla prima delle sue domande, esiste un solo Pd, ma a 360 gradi!
2- Il Pd locale sostiene la giunta del Sindaco Zottarelli la quale, a mio avviso, NON ha espresso dissensi rispetto ai contenuti politici di Renzi ma ha dato un giudizio di carattere puramente amministrativo sugli ultimi tagli effettuati dal governo a bilancio giÓ approvato. Non condivido dunque la polemica nata conseguentemente.
3- C’Ŕ una parte del circolo di cui non si tiene mai conto ed Ŕ quella che, con pochi clamori, fa sý che questo luogo di confronto continui ad esistere oltre le polemiche, le correnti, le chiacchiere da sottoportico e le continue accuse di misteriosi complotti nelle stanze segrete.
4- Per quanto concerne il tema delle elezioni regionali, Ŕ stata indetta giÓ da tempo (prima delle polemiche sorte dall’intervista a Chiara Tullio) un’assemblea di circolo per discutere di primarie, programmi e candidature nel rispetto di tutte le prese di posizione e sensibilitÓ emerse in quest’ultimo periodo.
5- Noto con molto piacere che il circolo Pd di Roncade Ŕ spesso il fulcro delle discussioni di questo sito e sta a cuore a quanti con passione lo seguono quotidianamente. Pertanto, essendo le nostre assemblee aperte non solo agli iscritti ma anche ai simpatizzanti, invito chiunque senta la necessitÓ di esprimere la propria opinione a parteciparvi in prima persona. ╚ noto che il gioco del “telefono senza fili” porta sempre alla distorsione dei contenuti di partenza.
  
Per rispondere dunque alla domanda posta a titolo del suo articolo “il Pd a Roncade Ŕ cosciente?”, mi sento di diagnosticare una forma di “attivite pi¨ che cosciente” tra i cui sintomi spiccano: partecipazione, confronto, accesa discussione e inclinazione al consenso.
 
Cordiali saluti
        
 
  

Il segretario del circolo Pd di Roncade
Viviane Moro

  

 
Condividi su Facebook