TIT.jpg (17099 byte)

FB.jpg (3148 byte)

   
Giovedì
5 giugno
2014

 

Le lettere dell'acqua

L'isola di plastica grande come l'Europa
In "Come è profondo il mare", domenica 8 giugno, ne parlerà il navigatore Nicolò Carnimeo
  
Si chiama Great Pacific Garbage Patch ed è un'isola grande come l'Europa in mezzo agli oceani. Un'isola di plastica. Testimonianza concreta di quanto stiamo avvelenando i nostri mari e le creature che li abitano. Di quest'isola, del mare al mercurio e di quello al tritolo si parlerà domenica 8 giugno alle 17 alla biblioteca di Roncade con Nicolò Carnimeo, docente universitario, navigatore, giornalista e autore di "Come è profondo il mare".
Quello con Carnimeo sarà uno dei numerosi appuntamenti con i libri che animeranno la seconda edizione del Fle-Festival dei luoghi e delle emozioni ospitato a Roncade dal 6 al 21 giugno e quest'anno dedicato all'acqua come bene e risorsa comune.

Non poteva quindi che leggerle navigando sulle acque del Sile le sue leggende di fate e gnomi la scrittrice trevigiana Laura Simeoni (7 giugno, ore 9, imbarcadero di Quarto d'Altino).
E Paolo Ganz dovrà affacciarsi al Musestre per raccontare il suo "Piccolo taccuino adriatico" (al Bubamara di Roncade lunedì 9 alle 21). Le acque che disegnano le campagne trevigiane accompagnano anche i suoi luoghi e i suoi paesi: sarà un laboratorio di paeseologia condotto dallo scrittore Franco Arminio a svelarne i segreti e le minacce (domenica 15 alle 10.30 alle Vigne di San Giacomo). Gian Pietro Barbieri presenterà il suo Initerrottamente il 12 giugno alle 20 al Boschetto Barbirato di San Cipriano mentre domenica 8 alle 11 in biblioteca a Roncade tutte le acque si faranno scienza con Franco Favero e Luca Fiorani, autori di "Che favola la scienza!"

Due appuntamenti chiuderanno le letture del festival il giorno del sostizio d'estate, 21 giugno. Alle 15.30 in biblioteca i veneziani Danilo e Silvano Prosdocimi presenteranno la loro Guida alle più belle escursioni in bicicletta lungo fiumi e vie d'acqua e, sul far della sera, alle 18.30 in riva al Musestre, la giornalista Maristella Tagliaferro e il suo progetto @MarcoPolo accompagneranno i lettori in una lettura collettiva e più lingue e più dialetti di alcuni brani de "Le città invisibili" di Italo Calvino.
Dal 6 al 21 giugno in via Roma 118, infine, la Libreria Diffusa di Simone Brisotto proporrà una mostra del libro con tanti titoli legati all'acqua, al paesaggio, al viaggio.

  

Enza Carbonere

  

 
Condividi su Facebook