TIT.jpg (17099 byte)

FB.jpg (3148 byte)

HFARM.jpg (7928 byte)
   
Lunedì
7 aprile
2014

 

L'Hackathon di Ca'Tron

La formula di H-Farm funziona, format chiesto a Milano
Il vero Veneto globale. Lo spettacolo di centinaia di ragazzi che inventano applicazioni in una nottata
  
La formula Hackathton (H-Ack) di H-Farm Ventures funziona così bene che ora il format viene richiesto al di fuori del quartier generale di Ca' Tron e, la prossima settimana, il 12 e 13 aprile, debutterà per la prima volta in trasferta a Milano, su iniziativa di Wired Italia, con il tema “Smart people & smart cities”.
Non è perciò escluso che molti fra i 400 ed oltre partecipanti all'H-Ack dello scorso week end, dedicato al viaggi (H-Act Travel), si ritrovino nel capoluogo lombardo per una nuova full-immersion dentro ipotesi di progetti vincenti.

Gli Hackatoon, giova ricordarlo, funzionano per sommi capi nel modo seguente. Alcune aziende di un determinato settore si presentano il sabato mattina ai concorrenti, spontaneamente radunati dall'Italia e spesso anche dall'estero, negli spazi di H-Farm, in mezzo alla campagna del basso trevigiano, per chiedere loro di sviluppare delle idee digitali finalizzate al miglioramento del business, dell'immagine o della soddisfazione dei clienti. L'appuntamento è rinnovato al mezzogiorno di domenica quando gli aspiranti startupper (sviluppatori, grafici, esperti di marketing), dopo essersi organizzati in squadre di lavoro di 8-10 elementi, illustreranno i loro progetti. Frutto di un pomeriggio e di una nottata insonne, trascorsa fra brevi riposini nei sacchi a pelo e litri di Red Bull, in un suggestivo mix fra campus universitario americano e atmosfere da Woodstock.

Ogni azienda, assistita da una giuria tecnica, sceglierà il migliore, il quale avrà anche diritto ad essere incubato in H-Farm per alcuni mesi. Se tutto andrà come previsto, il team otterrà un adeguato contratto con la società alla quale ha dato la risposta cercata. Si ottiene l'embrione di un'impresa nascente, alla quale gli inventori saranno liberi o meno di partecipare. Gli esclusi non avranno che da aspettare il prossimo Hackaton per una nuova avventura creativo-imprenditoriale.

Inutile aggiungere che l'età media è in genere bassissima, e i liceali minorenni non mancano. Nell'H-Ack di sabato e domenica scorsi le aziende in cerca di idee erano Costa Crociere, Wish Days, Vela Spa e Bravofly Rumbo Club.
  

Roncade.it

  

 
Condividi su Facebook