FB.jpg (3148 byte)

   
Sabato
20 dicembre
2014

 

Emergenza muffa alla "Selvatico"

Fuga: "Degrado alla scuola elementare. Nessuno provvede?"
Perdite dai termosifoni, infiltrazioni e vistose macchie scure sul muro in due aule e nel corridoio
  
Egregio direttore,
volevo sottoporre alla Sua attenzione tale fatto in merito alle condizioni dell’edilizia scolastica in Roncade.

Pochi giorni fa mi trovavo presso la scuola elementare “Riccardo Selvatico” di Roncade e ho ritenuto opportuno riprendere fotograficamente ci˛ che ho visto e che risulta molto eloquente senza molte descrizioni.
  
Nella zona corridoio ed in due aule, in corrispondenza del giunto strutturale tra il blocco dell’edificio vecchio ed il nuovo ampliamento, si evidenzia una cospicua infiltrazione d’acqua piovana con tracce d’umiditÓ eccessiva e proliferazione di muffe su soffitto e murature.
Sono a conoscenza che l’impresa costruttrice non Ŕ reperibile e che vi Ŕ un contenzioso giudiziale in corso, ma ci˛ non giustifica lo stato rilevato, che potrebbe essere pericoloso dal punto di vista igienico sanitario per gli scolari, personale docente e non docente che soggiornano nei locali per parecchie ore.
  
A livello medico Ŕ ormai risaputo che la presenza di muffa produce effetti irritativi e nocivi sulle persone con danni alla salute ed una riduzione delle difese immunitarie. In particolar modo, la muffa risulta dannosa nei confronti delle categorie maggiormente a rischio come i bambini o persone affette da allergie o da patologie preesistenti.
La muffa nei muri, tramite l'inalazione involontaria, agevolata in particolar modo dalla presenza di spore finissime che si diffondono nell'aria ed entrano a contatto con l'apparato respiratorio (gola, naso, polmoni e bronchi) comporta disturbi e malattie come ad esempio: asma, sinusiti, bronchiti ed anche polmoniti croniche.
  
Tra le altre cose una valvola del termosifone perdeva vistosamente.
Qualche tempo fa ho segnalato al Sindaco delle condizioni analoghe riscontrate in una classe al piano terra della scuola media, nella quale Ŕ evidente una traccia d’umiditÓ in corrispondenza dalla scala esterna, oltre al non perfetto funzionamento di alcuni maniglioni antipanico. Spero che le rassicurazioni verbali ricevute sulla positivitÓ del controllo eseguito dal personale incaricato siano corrispondenti alla realtÓ.
  
La domanda che mi pongo Ŕ questa: ma possibile che nessuno si sia mai lamentato o abbia segnalato la necessitÓ della manutenzione di quel termosifone o che qualcuno si sia mai lagnato dello stato vergognoso in cui si trova quella zona dopo qualche anno dalla costruzione. Nemmeno la fatica di sanare provvisoriamente le murature dalla muffa?
 
Si allega la ripresa fotografica.
  
    
   
   
   
 
  

Andrea Fuga

  

 
Condividi su Facebook