TIT.jpg (17099 byte)

FB.jpg (3148 byte)

HOUSE.jpg (14108 byte)
   
Martedì
25 marzo
2014
 

 

Il guerrigliero di Monastier

House Show propone uno straordinario film-documento su Gino Donè
Sabato 29 marzo in via Roma 56, a Roncade. L'uomo che scappò dalla Marca per combattere assieme al Che
  
Il 25 novembre del 1956 fra gli 82 volontari che da Tuxpan, in Messico, salparono a bordo di un'improbabile imbarcazione chiamata "Grandma" per andare a liberare Cuba dalla dittatura di Batista c'era un guerrigliero nato a Rovarè di San Biagio di Callalta, nel 1924 e poi trasferito nella vicina Monastier.
Si chiamava Gino Donè e con lui, su quella barca, c'erano personaggi entrati a pieno titolo nella storia fra cui Fidel Castro, Raoul Castro ed Ernesto Guevara, detto "Che".

Quello che vi proponiamo per il prossimo appuntamento di House Show, sabato prossimo, 29 marzo, alle 20,30, in via Roma 56, è un film-documentario di 80 minuti che ha avuto una scarsissima circolazione ma che contiene elementi di estremo interesse. Donè parla a lungo della sua esperienza e di lui raccontano alcuni fra i "compagni di avventura" ancora viventi raggiunti a Cuba o in Messico.

Il documento, molto curato, ricco di aneddoti ed a tratti divertente, è stato proiettato alcune sere fa a Monastier nell'ambito della rassegna "L'angolo dell'avventura" e ci è stato gentilmente prestato dagli organizzatori per la nostra visione privata.
Sarà l'occasione per scoprire perchè un partigiano trevigiano, Donè, appunto, morto nel 2008, deluso dall'Italia del primo dopoguerra, si sia imbarcato da clandestino in una nave partita da un portotedesco e diretta all'Avana e qui, quasi come un altro Garibaldi, abbia sentito l'impulso di unirsi una seconda volta ad un gruppo di rivoluzionari mossi dal desiderio di combattere una dittatura.

La partecipazione è libera e gratuita ma a numero chiuso. Gli interessati sono perciò invitati ad inviare una e-mail a redazione@roncade.it, indicando il numero delle persone eventualmente aggregate.
  

Roncade.it

  

 
Condividi su Facebook