TIT.jpg (17099 byte)

FB.jpg (3148 byte)

   
Lunedì
19 maggio
2014

 

Confronto candidati: il video

In 200 all'incontro di sabato 17 maggio alla tenuta SanTomè
Diciannove minuti a testa per presentarsi e sviluppare sette temi proposti dai lettori di Roncade.it
  
Le persone che hanno partecipato, sabato pomeriggio, 17 maggio, al confronto fra i candidati sindaco nello spazio reso disponibile all'interno della tenuta "SanTomè", sono state più di 200 e le risposte alle sette questioni poste a Boris Mascia, Andrea Fuga, Piranna Zottarelli e Ivano Sartor sono state seguite con interesse fino alla fine.

Una circostanza che ha reso il ventoso pomeriggio di primavera un sereno ed utile momento di democrazia e che vi riproponiamo in video, a sezioni, indicando il testo del tema posto ai "concorrenti".

Qui invece le fotografie della giornata.
  
Fra i vari interventi ci sono stati anche alcuni contributi letterari interpretati da TeatroRoncade.

PRESENTAZIONE

Presentazione from Roncade.it on Vimeo.


1 - CENTRO STORICO
E' chiaro a tutti che una risistemazione non può più aspettare.
Alcuni anni fa fu proposto un progetto chiamato “Piazza Longa”, ambizioso e suggestivo, sia pure per molti aspetti discutibile.
Poi intervennero le conseguenze della crisi con restrizioni della capacità di spesa anche per gli enti pubblici. Il disegno fu accantonato a favore di una soluzione più sobria e realistica.
Guardando comunque al centro del capoluogo in prospettiva, poniamo in un orizzonte di 10-15 anni, e secondo tendenze ormai diffuse di progressivo allontanamento del traffico a motore dai nuclei storici delle città, la questione della pedonalizzazione, almeno di certi segmenti dell'area urbana dovrà essere preso in considerazione.
Sappiamo bene che è un punto delicato e che occorre tener presente la – per certi versi comprensibile – resistenza del sistema del commercio che si verifica ovunque quando si immagina di limitare la circolazione veicolare.

Tema: qualità della vita in ambito urbano e sintesi fra le esigenze di sostenibilità ambientale e quelle di mobilità ed accesso al centro storico di Roncade.

Centro storico from Roncade.it on Vimeo.


2 – SICUREZZA
Tema sempre nevralgico e ambiguo.
La percezione è solitamente divergente rispetto alla statistica, l'ansia del cittadino non è tanto per quello che di fatto si registra ma per ciò che gli potrebbe accadere.
I numeri dicono che Roncade è uno fra i comuni trevigiani meno toccati dalla microcriminalità – con riferimento al reato tipico che è il furto – e che Treviso, con le sue 30 denunce medie al giorno figura fra le province più tranquille d'Italia.
Ciò non toglie che bastano due o tre episodi ravvicinati nel tempo, magari nello stesso quartiere, o nella stessa via, per far nascere inquietudini se non proprio delle psicosi. La gente si chiude in casa e la qualità della vita, ovviamente, ne rimette.

Tema: qualche proposta in materia, possibilmente in tema di prevenzione.

Sicurezza from Roncade.it on Vimeo.


3 – CULTURA, EVENTI, MANIFESTAZIONI
Roncade è un comune in cui sono tradizionalmente attivi moltissimi soggetti che, su base sostanzialmente volontaria, riuniti in associazioni, comitati e gruppi di diversa natura, promuovono eventi, appuntamenti, iniziative culturali, ricreative, sportive etc.
Sempre più spesso, però, negli ultimi anni, viene fatto notare che questa ricchezza di energia organizzativa rischia di disperdersi a causa della sua grande frammentazione.
L'effetto è quello di una mancanza di sinergia fra i promotori che si contendono mille piccoli contributi di sponsor privati ed altrettanto minimi incentivi pubblici – giocoforza ormai poco più che simbolici – per attuare manifestazioni, magari anche di qualità, ma la cui visibilità non va mai oltre i confini del paese.

Tema: Opportunità e percorribilità di processi di accorpamento e fusione di soggetti organizzatori con lo scopo di realizzare eventi di maggiore risonanza e perciò in grado di richiamare visitatori da un ambito più vasto.

Eventi from Roncade.it on Vimeo.


4 – INIZIATIVE IMPRENDITORIALI
Quattro casi di iniziative imprenditoriali, già attive, in fase di ampliamento o di progettazione più o meno avanzata.

a) H-FARM. Incubatore di imprese che opera già da anni a Ca' Tron. Raccoglie idee imprenditoriali, se ci crede le finanzia e le accompagna a maturazione, per poi cederne la maggioranza ad acquirenti esterni – spesso stranieri – conservando qui la sede legale.
Elemento di criticità: è un meraviglioso non-luogo, potrebbe essere a San Francisco, a Sidney o a Londra. C'è gente che ci lavora da anni senza quasi nemmeno sapere dove si trovi Roncade.
b) Outlet o L'Arsenale. Nel 2015 dovrebbe aprire. Si parla di alcune centinaia di posti di lavoro ma, nella massima onestà, nessuno è in grado di sapere – nemmeno il proprietario – se sarà tutta nuova occupazione o se, e in che misura, si tratterà di trasferimenti di addetti da altre sedi da parte dei negozi che vi si insedieranno.
c) Allevamento di suini. Questa è un po' la tempesta perfetta. Dovrebbe essere il più grande d'Europa e dovrebbe sorgere poco lontano da qui. Gli elementi critici sono diversi: dalla diffusione di odori, sul cui contenimento nessuno mette una mano sul fuoco, alla svalutazione di terreni ed immobili in un contesto circostante piuttosto ampio, dalla presenza nel luogo di probabili reperti archeologici fino alla sua caratteristica di scelta antistorica. In un momento in cui le abitudini alimentari si vanno spostando verso il consumo di proteine non di derivazione animale, una fabbrica di carne appare un'opzione di retroguardia almeno stonata.
d) Polo logistico Marchiol. Dovrebbe sorgere ai margini della Treviso -Mare, non lontano da un'altra nota azienda vitivinicola e, soprattutto, quasi a ridosso del tracciato della strada romana Claudia Augusta, un elemento che, in altre regioni, al contrario viene molto valorizzato sotto il profilo turistico.

Tema: date un voto da zero a dieci, a ciascuno di questi quattro progetti, nell'ottica delle loro ricadute positive su Roncade

Imprese from Roncade.it on Vimeo.


5 – PARTECIPAZIONE
Parliamo di partecipazione della popolazione alla vita amministrativa, in particolare nel momento principe che è quello del consiglio comunale.
Si tratta di un appuntamento molto poco frequentato, almeno rispetto a quanto si osserva in comuni anche vicini.
Il linguaggio adoperato è prevalentemente tecnico, nel senso per addetti ai lavori, quasi che sindaco, assessori e consiglieri si sentissero in una stanza appartata tutta loro senza percepire l'importanza di rivolgersi ad un pubblico non abituato a quei meccanismi ed a quella terminologia e perciò in difficoltà nel comprendere bene ciò di cui si sta discutendo.
E' ricorrente l'idea di installare una web cam per la trasmissione del dibattito all'esterno ma anche in questo caso, se non c'è un'intervento chiarificatore di un “telecronista”, di un commentatore, anche da casa si capirebbe ben poco.

Tema: iniziative per riaccendere l'interesse della cittadinanza al confronto politico anche attraverso un uso innovativo delle tecnologie informatiche.

Partecipazione from Roncade.it on Vimeo.


6 – SOCIALE
Quando iniziò il mandato dell'amministrazione che si va a concludere, nel giugno del 2009, era ancora troppo presto per immaginare dove ci avrebbe condotti la crisi, scoppiata convenzionalmente con il fallimento della banca americana Lehman Brothers il 15 settembre del 2008.
Adesso gli effetti sono da molto tempo sotto gli occhi di tutti e ci hanno toccato pesantemente, in modo diretto o indiretto.
Sul piano economico, naturalmente, ma anche su quello psicologico, della fiducia, della socialità, della visione del futuro.
Sono emerse fasce di popolazione inaspettatamente fragili e bisognose.
Il detto comune vuole che a chi abbia fame sia meglio dare una canna da pesca piuttosto che un pesce.
Rimane il fatto che a certi segmenti di cittadinanza puoi solo dare un pesce e che la canna da pesca – qui ovviamente la metafora di un lavoro affidabile e dignitoso – è oggettivamente un miraggio.

Tema: povertà vecchie e nuove. I rischi di sgretolamento del sistema imprenditoriale locale. Gli ambiti di manovra reali di un amministratore comunale, fra richieste da una parte di assistenza e dall'altra del massimo contenimento della fiscalità locale.

Sociale from Roncade.it on Vimeo.


7 - EUROPA
Domenica 25 maggio si voterà anche per il rinnovo del parlamento europeo e purtroppo, in Italia, questo è di solito vissuto come un argomento lontano.
Si pensa – e per molti aspetti non a torto – che a Bruxelles vengano candidati politici a fine carriera, o che non hanno avuto migliore fortuna in patria, o seconde linee alle quali trovare temporaneamente una collocazione.
Invece l'appartenenza alla Unione europea è qualcosa che, piaccia o no, ci riguarda sempre più da vicino.
Ad esempio quando si parla di moneta e di politiche monetarie, nervo scoperto soprattutto in certi ambiti dell'imprenditoria in cui sta rispuntando con evidenza la nostalgia per la Lira.
Oppure si parla di Europa per canali di finanziamento di progetti anche locali che molto spesso non sappiamo sfruttare.
O ancora, l'Europa è quel livello istituzionale che invochiamo, non di rado polemicamente, quando temiamo di non saper gestire i flussi di profughi che arrivano via mare.

Tema: la promozione del “ragionare” in europeo, il pericolo di non essere consapevoli del ruolo del nostro Nordest nelle politiche continentali e di non riuscire dunque a mettere a fuoco il futuro con gli occhiali di Bruxelles.

Europa from Roncade.it on Vimeo.


 
Fuorionda
 
Mascia: Pieranna, go' da dirte 'na roba..
Zottarelli: Dime caro
Mascia: Mi me piase 'e costesine
Zottarelli: Faremo tanti bRedenbrechfast
Mascia: ma mi no son mia anglofono
Zottarelli: Gnanca mi. Ma fidate
 
  

Roncade.it

  

 
Condividi su Facebook