TIT.jpg (17099 byte)

FB.jpg (3148 byte)

LETTERA.jpg (10231 byte)
   
Venerdì
7 marzo
2014

 

Caro Ivano

Cavasin: "Auguri, ma non gettare fango"
Come puoi affermare che l'attuale amministrazione ha portato il Comune al delcino ed a non dialogare più con i cittadini?
  
Caro Ivano,
finalmente una Persona è uscita allo scoperto.

Vorrei, fin da ora, esprimere sinceri auguri per esserti proposto ancora come Primo cittadino per il Comune di Roncade all’indomani del varo della tua lista "Cittadini di Roncade". Permettimi però alcune considerazioni ed alcuni interrogativi a margine del tuo annuncio.

I cittadini di Roncade nell’ apprendere la notizia, avranno sicuramente riconosciuto in te non proprio il nuovo che avanza anche se intorno alla tua persona hai promesso una futuribile, giovane classe amministrativa.

PINOCCHI.jpg (42335 byte)

Un interrogativo: quale esperto della storia delle nostre comunità, come puoi affermare con tanta sicumera che l’ attuale amministrazione ha portato il Comune di Roncade “alla deriva di declino e di difficile dialogo coi cittadini?"

Come puoi definire il lavoro da essa compiuto senza corrispondenza con “la tradizionale qualità che invece ha caratterizzato il passato di questa città nel realizzare nuovi servizi e opere necessarie per la comunità?"
Pensi sia inutile far ricordare ai cittadini di Roncade di aver potuto comunque usufruire dei servizi di sempre e di alcuni nuovi (e non di poco conto) nonostante che in questo ultimo quinquennio il Sistema Paese "si trovi con un debito di 1900 miliardi di euro, una crescita economica da anni pressochè pari a zero, disuguaglianze sociali profondamente crescenti e senza certezze per le future generazioni?"

Secondo te non c’è alcun merito nell’aver lavorato con competenza e professionalità nonostante la pochezza delle risorse a disposizione? Non mi pare che si possa e debba buttare tutto alle ortiche denigrando il lavoro svolto da Amministratori, uomini e donne che, prestati alla politica del Comune, hanno voluto e saputo nonostante le loro differenti simpatie politiche e il difficile contesto storico, governare insieme ai partiti di opposizione, la “res publica” per il bene comune.

Credo che si debbano e si possano usare altri toni e basarsi su altri criteri di giudizio per valutare quanto è stato compiuto dall’ Amministrazione comunale uscente anch’essa, ricordo, espressione di una lista civica.
Inoltre per chi ha seguito indirettamente da vicino, come me, l’avventura amministrativa grazie al coinvolgimento di un proprio congiunto, si palesa come un vero “ falso d’autore” l’affermazione che ritiene l’ attuale Amministrazione di aver osteggiato la proposta di rinnovamento nata dal suo stesso grembo nei riguardi di colei che scientemente e liberamente si è voluta proporre quale possibile futuro sindaco per il Partito Democratico.

L’ Amministrazione non ha impedito che ciò avvenisse ma ha anche ritenuto saggiamente di dover rinserrare le fila per non venir meno allo spirito di squadra; quella squadra che nata sotto l’egida dell’ On. Rubinato, ha saputo camminare con le proprie gambe tra la gente di Roncade, senza personalismi.

Pregi: molti; difetti: molti. Se avranno carisma e convinzioni sufficienti per cimentarsi nell’agone politico, saranno le cittadine e i cittadini di Roncade a dover giudicare, prossimamente il loro operato.

Nel frattempo cerchiamo, se possibile, di non gettar fango e o discredito, a destra come a sinistra. Non è questa un’ arte di cui si possa andar fieri.

  

Francesco Cavasin

  

 
Condividi su Facebook