FB.jpg (3148 byte)

   
Sabato
25 ottobre
2014

 

Il mistero dell'auditorium

Anche "Emozione Teatro" non può più stare alla scuola media
La sala è diventata improvvisamente inidonea. E nessuno sa cosa si debba fare per adeguarla
  
Roncade senza un teatro e il ritornello è vecchio.
Roncade senza l'auditorium della scuola media, luogo che sopperisce da sempre al primo handicap, è l'emergenza nuova.
Che lo spazio dell'istituto scolastico non potesse più essere utilizzato per eventi che prevedano un certo flusso di pubblico lo si era visto qualche mese fa, quando il confronto pubblico fra i candidati sindaco del 17 maggio scorso fu possibile solo grazie alla disponibilità di un ambiente privato.
All'auditorium, infatti, a causa dell'irrigidimento dell'applicazione di una norma di sicurezza che fissa a 100 il numero massimo di presenti per eventi esterni (300 se l'evento è di natura scolastica, ma questo è un mistero), la capienza sarebbe stata insufficiente.
La circostanza macroscopica di questi giorni è lo spostamento di "Emozione Teatro", la classicissima rassegna teatrale d'autunno, nel salone parrocchiale di San Cipriano. Dove vigono altre norme per una serie di ragioni anch'esse noiose da riepilogare.
  
L'interrogativo che pare difficile da sciogliere, tornando all'auditorium (occorre rassegnarsi: l'amministrazione non ha alcuna intenzione di impegnarsi nella costruzione di un locale alternativo) è sul cosa c'è che manca per renderlo idoneo. E di conseguenza quanto sia necessario investire. Uscite di sicurezza? Toilette? Spogliatoi? Dispositivi antincendio?
Ulteriore perplessità: se l'Auditorium non è sicuro per un pubblico ordinario consistente, come può esserlo se i presenti sono gli studenti della stessa scuola?
      
 
  

Roncade.it

  

 
Condividi su Facebook