TIT.jpg (17099 byte)

FB.jpg (3148 byte)

OSSO.jpg (11384 byte)
   
Lunedì
29 aprile
2013

 

Rubinato, molla l'osso

Zerbinati: "Senza lavoro non resti, libera subito il municipio"
Per quel rispetto delle istituzioni di cui hai sempre parlato osserva l'incompatibilità prima di esserne obbligata
  
Alla cortese attenzione del Sindaco on. Simonetta Rubinato.

Gentilissima Onorevole/Sindaco o se preferisce Sindaco/Onorevole, questa mia per chiederLe quali siano le sue considerazioni in capo a due problemi che ritengo importanti.
Il primo:
La legge prevede l’incompatibilità tra la carica di Sindaco e quella di Onorevole. Vorrei sapere se Ella intenda usufruire della scappatoia prevista dalla legge ( ma non vincolante) che le permette di attendere l’insediamento della Commissione e poi il suo pronunciamento (ovviamente scontatissimo). (hanno proprio ragione i grillini ad essere arrabbiati perché le commissioni non sono ancora insediate).
Oppure che Ella decida da subito ( ma sono già passati 2 mesi !) di optare.
In altre parole Le chiedo se Ella intenda dare ai Cittadini di Roncade un esempio di rispetto delle Istituzioni lasciando ORA, SUBITO la carica di Sindaco ( oppure la carica di Onorevole perché anche questa è un’opzione).
E’ ovvio che i Cittadini di Roncade si aspettano da lei gesti e comportamenti rispettosi della Legge e delle Istituzioni.

GARGANT.jpg (50764 byte)

In particolare da Lei che si è sempre mostrata pronta ad “insegnare”, a tutti ed in ogni momento, la correttezza istituzionale.
In sostanza oggi i Cittadini di Roncade, le chiedono conto di quello che Ella ha sempre insegnato.
Aspetto con emozione un suo cenno nella direzione di una Sua autonoma decisione che non attenda il pronunciamento della Commissione.
Coraggio Onorevole: oggi ormai il rischio di tornare alle elezioni è caduto e quindi non c’è più il pericolo di restare senza lavoro: né Sindaco, né Onorevole.
Potrebbe seguire l’esempio di altri Sindaci che si sono già dimessi ( o sono degli allocchi ?)
Capisco che qualche ambascia Le derivi dal fatto che il sostituto alla carica sarebbe il vice-Sindaco però incompatibile a sua volta per il rapporto di parentela con l’Assessore Tullio, ma questo era un fatto noto da alcuni anni e quando Ella ha vinto le primarie aveva già la certezza matematica dell’elezione (perché questo è il Porcellum : UNA GARANZIA di elezione quando si è al posto giusto della lista).
Sono sicuro quindi che la sensibilità istituzionale che Ella ha sempre insegnato a noi poveri ed ignoranti cittadini di Roncade, le permetterà di fugare ogni dubbio di “ opportunismo” lasciando subito la carica di Sindaco ( o quella di Onorevole)

Secondo problema:
Durante le primarie del PD, Ella si è schierata e quindi accreditata quale grande sostenitrice di Bersani ( immagino sia stato proprio duro trovare spazio di fianco alla Puppato e non restarle troppo indietro ).
Tutta la stampa locale e nazionale ha riportato le sua dichiarazioni a conferma del suo franco e forte sostegno motivato alla segreteria Bersani.
Ora il segretario Bersani è politicamente morto.
Noi semplici cittadini siamo abituati a vedere i politici cercare di correre più o meno scompostamente, sul treno del vincitore dimenticando o peggio, abiurando e rinnegando, i valori precedentemente sostenuti.
Mi auguro che Ella darà a tutti i Cittadini di Roncade, un forte e chiaro esempio di fedeltà, coerenza e onestà intellettuale, mantenendo la sua linea politica impersonata dalla corrente di Bersani.
Oppure dobbiamo attenderci che si lascerà ammaliare dalla suadenti (e ora vincenti ) parole di Renzi ?
Sarà coerente o opportunista?

Anche questo sarebbe un segnale importante da dare ai Cittadini di Roncade dopo anni di insegnamento ad ogni manifestazione pubblica, in Consiglio Comunale, ai ragazzi del Consiglio dei Ragazzi, ecc.ecc. Ed in particolare a quella persona ( sua sfegatata fan ), che, durante le primarie del PD, ha ben pensato che fosse lecito mettere, nelle tasche dei cappottini dei bambini dell’Asilo di Roncade, un manifestino che elogiava le Sue gesta e quindi proponeva di sostenerla nelle primarie (e mi permetta: una Sua modesta lettera di dissociazione non è sufficiente a stigmatizzare la gravità della strumentalizzazione dei bambini).
La prego cortesemente, quindi, di provare a dare a me, ma, in particolare, ai Roncadesi, delle risposte che fughino ogni dubbio.
L’opportunismo non è un reato, ma non è moralmente accettabile. Lo è ancor meno se di opportunismo e calcolo si macchia chi, per anni, ha preteso di ergersi maestro di valori nobili e difensore delle Istituzioni.
Ci faccia capire se Ella sia o no vittima dei mali che molti ( tutti ?) i politici ci hanno abituato a subire !
Ci faccia capire che i “grillini” non hanno del tutto ragione !
Ci faccia capire !
La situazione economica, che impone a tutti tanta preoccupazione ed a molti l’angoscia esistenziale, non lascia spazio alla accondiscendenza verso comportamenti che nascono dai privilegi.

Il voto di protesta non è solo quello “ grillino” : è anche, e forse di più, quello dell’astensionismo.
La gente, oggi, vuole, dai propri rappresentanti istituzionali, chiarezza, operatività, certezze, onestà intellettuale.
Vuole rispetto !!!!
Ci illumini !!!

Con ossequi.

  

Guido Zerbinati