TIT.jpg (17099 byte)

FB.jpg (3148 byte)

BANDIERA.jpg (11161 byte)
   
Mercoledì
24 aprile
2013

 

Scoltame, guarda dall'altra parte

Non l'ho fatto e la notte mi è venuto il delirio
Racconto sul marciapiede di chi ha visto il ragazzo fucilato che nessuno poteva spostare
  
Mattina del 24 aprile 2013. La signora arriva con la sua bicicletta, sbilanciata di borse della spesa. Frena, mette giù un piede, scendendo dalla sella un po' saltella, fra la canonica e il giardinetto dove c'è la fontana quadrata mai nata.
Ha iridi azzurre e giovani, una memoria di chiarezza spietata.
“Venivo da via Garibaldi con mio papà, quel pomeriggio. Mi teneva per mano, mi ha detto: guarda dall'altra parte, scoltame, guarda a sinistra. Impossibile, l'occhio vuole la sua parte. Era lì, disteso.

Anzi, non proprio qui dove c'è la lapide, due metri più in là, verso la chiesa. Il vestito come quello della fotografia, vedi? Il doppio petto. Tantissimi capelli neri. Lo avevano lasciato lì, guai a spostarlo. Ho guardato e la notte mi è venuto il delirio.

UGO.jpg (22324 bytes)

Più avanti un altro, davanti al castello, un po' verso la piazza. L'altro, mi hanno raccontato, mentre cercava di scappare, alla fine del paese.
Bisogna fare di più per ricordarli. Qui nessuno ne parla più.

Si, vabbè. Qualche film di partigiani ma che non c'entrano con i nostri. Con Roncade non c'entrano.

Mah. La Patria. Morti per la Patria.
Speriamo che da dove sono non vedano bene giù.
Che il padreterno gli dica: scoltame, guarda dall'altra parte.
Patria... schei, schei e schei.
Scusa le chiacchiere".


Il ragazzo di cui la signora parlava è Ugo Rusalen, ucciso a 22 anni nel primo pomeriggio dell'11 novembre del 1944 dalle brigate nere.
La sua storia è ai capitoli 6, 7 e 8 del libro "Inesorabile piombo nemico", che racconta le vicende della Resistenza a Roncade, prelevabile gratuitamente in formato .pdf cliccando qui.

  

Roncade.it