TIT.jpg (17099 byte)

FB.jpg (3148 byte)

canex.jpg (3588 byte)
   
Giovedì
21 novembre
2013

 

Cani senza museruola nel parco

Marra: "Passeggiando sono stato morso da un animale sciolto"
Solo lungo il Musestre si può camminare lontani dal traffico e mi dispiace non avere la libertà di farlo
  
Al Sindaco di Roncade
dott.ssa Simonetta Rubinato

Gentile Sindaco, le scrivo per un incidente occorsomi e per evitare che lo stesso si ripeta a danni di altri. Sabato 16 novembre verso le 12.00, stavo camminando lungo il Musestre quando un cane lasciato sciolto mi ha aggredito e morso ad un braccio.

Ho fatto trafila di denuncia alla Guardia medica che ha rilasciato certificato, ai Carabinieri di Roncade che, avendo identificato il possessore del cane, hanno richiesto i documenti di vaccinazione e altro previsto dalla legge.

Da quanto risulta dalla documentazione l'unica vaccinazione di Rabisin (che prevede un richiamo annuale) fu eseguita nel gennaio 2010. Credo che si debba verificare se le disposizioni di legge sono state osservate.

cane.jpg (8462 byte)

Ma le scrivo perché è invalsa l'abitudine di lasciare liberi cani anche di grossa taglia lungo il Musestre tanto che molti rinunciano a camminare per paura di venire assaliti. Di questo si può avere facile testimonianza. Io stesso ci rinuncerò se penso di camminare con la paura di essere morso. Come lei sa lungo il Musestre è forse l'unico posto dove si possa camminare fuori del traffico. E mi dispiace molto - e non solo a me - di non potere avere la libertà e la tranquillità di poterci camminare.

Non è mio compito trovare delle soluzioni ma penso che sarebbe salutare e utile che si applicasse quanto prevede la legge in quanto a conduzione di cani con relative sanzioni in caso di inosservanza. Mi pare che la legge preveda il guinzaglio e la museruola. Oltretutto si rischia di venire a diverbio con i possessori dei cani, come ad esempio nel mio caso quando mi è stato addirittura contestato che ero io che stavo camminando verso il cane! E non aggiungo altro per decenza intellettuale.

Cordiali saluti

  

Giulio Marra

  

 
Condividi su Facebook