TIT.jpg (17099 byte)

FB.jpg (3148 byte)

MUGHINI.jpg (11246 byte)
   
Martedì
14 maggio
2013

 

Fra Mughini e la Gioconda

Due divertenti appuntamenti letterari per il fine settimana
Venerdì il giornalista parlerà della sua opera sul Novecento. Sabato carrellata multimediale da Monna Lisa a Andy Warhrol
  
Due appuntamenti letterari per il fine settimana a Roncade.
Il primo è previsto per venerdì sera, nella barchessa di Villa Giustinian (Castello), dove avrà luogo una conversazione con Giampiero Mughini sulla sua nuova fatica editoriale.

Il libro si chiama "Addio gran secolo dei nostri vent'anni" e si sofferma a lungo (360 pagine) su alcuni dei tratti storici, culturali e sociali che hanno tracciato il profilo del Novecento.
Dal terrorismo italiano alla Russia di Lenin, Stalin e Trockij, dall'occupazione nazista della Francia ai fenomeni musicali e di costume americani del dopoguerra, dai designer alla Ettore Sottsass alle "cattive ragazze", intendendo con questo personaggi femminili un tantino sopra le righe ma proprio per questo meritevoli, a quanto pare, di far nascere dalla disperazione indotta nei propri partner più o meno occasionali straordinarie espressioni artistiche.
Giampiero Mughini, noto al grande pubblico per le sue presenza televisive in programmi sportivi, primo fra tutti "Controcampo", è un giornalista che fu, fra gli altri, fondatore de "Il Manifesto" prima di abbandonare l'area di riferimento della sinistra ed approdare a giornali come "L'Indipendente" o "Il Foglio".

 
La seconda nota per l'agenda della settimana è per la serata di sabato, questa volta in dimensione privata e su invito (gli interessati possono mandare una e-mail a redazione@roncade.it). Al civico 56 di via Roma, nell'ambito della rassegna "House Show", sarà infatti ospite il singolare quanto divertente autore di "A letto con Monna Lisa".

LISA.jpg (30390 byte)

Carlo Vanoni, questo il suo nome, proporrà un viaggio acrobatico tra cinque secoli di arte, toccando tutti i riferimenti universalmente noti, dalla Gioconda fino alla Marilyn di Warhol, e usando esempi della quotidianità (i cellulari, la televisione, le vacanze alle Maldive) per mettere a nudo i tratti essenziali del fare artistico dalle avanguardie in poi. Tutto questo, mentre si cena, in una mezz'oretta o poco più di divertenti contributi multimediali.

  

Roncade.it

  

Condividi su Facebook