TIT.jpg (17099 byte)

FB.jpg (3148 byte)

GIOVI.jpg (13698 byte)
   
Lunedý
5 agosto
2013

 

Quante dita per nascondersi

Geromel: "Ridicolo che tra polizie non ci si parli"
Il furto al comando dei vigili urbani genera sarcasmo non per il fatto in sŔ ma per le seguenti infelici sortite
  
Spett.le Redazione,
se il fatto in se pu˛ lasciar sgomenti, non foss'altro che per la pericolositÓ del materiale rubato, quello del furto alla Polizia Locale, mi sembra, susciti l'ilare sarcasmo di molti cittadini.
E, non tanto, ripeto, per il fattaccio fine a se stesso che, probabilmente, pu˛ accadere, quanto invece per le reiterate sortite di chi di dovere e di chi, quel dovere, sarebbe tenuto, con mandato cittadino, a sorvegliare, pungolare e criticare alla bisogna.

PINOC.jpg (39744 byte)

Che le alte sfere Roncadesi sentano l'esigenza di controllare, su quotidiani, siti web, o qualsiasi altro mezzo d'informazione possibile, solo l'eventuale citazione del Comune nella pagina locale, non ci sta ma pu˛, col solito turamento di naso ed orecchie, farselo passar per buono.
Ma che nemmeno tra funzionari delle diverse Forze dell'ordine ci si parli e ci si allerti, e' davvero paradossale, se non proprio ridicolo.

Ora, se una locale stazione di Polizia locale o dei Carabinieri viene assaltata o subisce un furto, al di lÓ dell'eco che ogni giornale territoriale ne da, si auspicherebbe che, di concerto, ne vengano informati i colleghi dei dintorni, se non direttamente da chi questi atti criminali li ha subiti, quanto meno da chi fa loro capo. Purtroppo, invece, si continua a nascondersi dietro dita, diventate nei decenni enormi, tanto da scusare praticamente tutto, con buona pace di quasi tutti.
Ma si sa, da noi, italianamente parlando, c'Ŕ chi sa leggere e chi sa scrivere... col tempo, con la pazienza e con l'applicazione, riusciremo, un giorno forse, a raggiungere l'eccellenza.

  

Maria Giovanna Geromel

  

Condividi su Facebook