TIT.jpg (17099 byte)

FB.jpg (3148 byte)

FURTOX.jpg (8688 byte)
   
Giovedì
28 novembre
2013

 

A 40 metri dal Comando

Casa saccheggiata nel pomeriggio davanti alle finestre dei vigili
Controllati i movimenti degli altri inquilini, i malviventi sono entrati in azione in via Lettis
  
Un furto con vetrata fracassata ai danni di un appartamento al secondo piano, a metà pomeriggio e a 40 metri dal comando della Premiata polizia locale (Ppl).
E' successo ieri.
Questione di attimi, certo. Gente con l'agilità di un gatto che, tenendo d'occhio con calma, in solitaria o con la collaborazione di qualcuno, i movimenti dei proprietari, dell'inquilino del piano di sotto e dei vigili urbani, ha scelto i tre o quattro minuti sufficienti a compiere il gesto.

Le foto sotto parlano da sole, sono uguali a quelle di centinaia di altri episodi che si registrano ogni mese in provincia.
La prima è una mappa di Google che serve solo a far vedere la distanza (e la portata ottica dell'obiettivo) fra la casa aggredita e la palazzina del comando dei vigili. La quale ha evidentemente un effetto di dissuasione molto basso, del resto comprensibile se si tiene conto dell'immagine imbarazzante che si guadagnò la scorsa estate, quando venne depredata delle armi da mani ancora ad oggi impunite.

Si cercò di non infierire sull'episodio, catalogandolo fra le cose che possono accadere a tutti in quella categoria indefinibile chiamata casualità, sfortuna, sfiga.
Lasciare la manetta del blog aperta su tutte le ironie, acidità, maledizioni varie verso Fabrizio Milanello, i suoi uomini e gli spritz sarebbe stato volgare. Sarebbe stato il classico sfogatoio da social network, incontrollato e deteriore, magari barattato per esercizio della libera opinione e per diritto democratico di espressione.
Non è così, questo non è Facebook. Roncade.it ha una faccia che risponde in prima persona per tutto ciò che viene scritto da chiunque.
Le reazioni transitate su queste pagine sono perciò state moderate, corrette e addirittura propositive. Oneste.

Certo non siamo stati ricambiati.
Il Comando, o chi per esso, non ci ha mai più informati se quelle pistole sono state ritrovate, se sono state riacquistate, che provvedimenti siano stati presi per proteggerle meglio - a parte una videocamera di Compiano (!) - e dove siano custodite ora. Se questo lo sappiamo è per altra fonte e se non lo scriviamo è per una consapevolezza di responsabilità civica che a qualcun altro manca.

Il Comando o chi per esso ha continuato ad ignorare l'importanza di un corretto e trasparente rapporto con i media. Non se l'abbia a male - il comandante o chi comanda il comandante - se chi rappresenta i media, con le massime educazione e correttezza che si devono ad esponenti delle istituzioni, si dichiara deluso.

Per tutto questo, se la Ppl fosse una squadra di calcio ci si aspetterebbe che il mister fosse esonerato. Se non per demerito per senso del decoro.

furto12.jpg (146571 byte)
 
furto1.jpg (31351 byte)
  
furto5.jpg (50406 byte)
    
furto2.jpg (24067 byte) furto3.jpg (17900 byte)
   
furto4.jpg (15413 byte) furto9.jpg (23724 byte)
   
furto6.jpg (33053 byte)
   
furto7.jpg (24985 byte)
   
furto8.jpg (38791 byte)
    
furto10.jpg (22253 byte)
    
  

Roncade.it

  

 
Condividi su Facebook