TIT.jpg (17099 byte)

FB.jpg (3148 byte)

RUBILIS2.jpg (14842 byte)
   
Marted
30 luglio
2013

 

Se ne avesse parlato la CNN...!

Rubinato: "Dovevano informarci del furto del 13 a Ponte di Piave"
La notizia per c'era su tutti i quotidiani. Le risposte della giunta al saccheggio di armi al comando
  
“Se all'episodio precedente del 13 luglio a Ponte di Piave, nel cui ufficio di polizia municipale avvenuto un episodio analogo, si fosse data pi evidenza mediatica avremmo potuto elevare la sorveglianza”.
Fra le osservazioni pronunciate ieri sera dal sindaco, Simonetta Rubinato, rispondendo alle domande dei consiglieri rispetto al saccheggio della notte fra sabato e domenica al comando roncadese, c' anche questa.

Che una foglia di fico: in tutti i quotidiani del giorno successivo, per non parlare di siti web, radio e televisioni, la notizia del caso di Ponte di Piave era presente grazie ad una segnalazione fatta dal comando provinciale dei carabinieri di Treviso ai media.

Quindi non si capito bene cosa significhi per il sindaco “evidenza mediatica” (certo, non si mossa la Cnn) e perch mai sia Guido Zerbinati sia Boris Mascia abbiano dato per buona senza un controllo un'affermazione simile (bastava un'occhiata a Google sullo smartphone).

CNN.jpg (49601 byte)

Il primo ha infatti subito dopo evidenziato come sia “intollerabile tacere certe notizie”, il secondo come sia stato “grave non allertare tutto il territorio dopo i fatti di Ponte di Piave”.
N si capisce cosa, nell'immaginario dell'onorevole, avrebbe dovuto fare il Prefetto. E' la mamma? C' bisogno di un dispaccio da Piazza dei Signori per comprendere il senso di una notizia di cronaca?
Evidentemente, come al solito, i giornali si acquistano per leggere solo la pagina della parrocchietta.

Ad ogni buon conto, a Mascia e Zerbinati va riconosciuto il merito di formalizzare un'interrogazione che ha aperto un po' di dibattito. E di permettere di apprendere che le misure di custodia delle armi sottratte corrispondevano alle prescrizioni di legge ma che, con un paziente lavoro di flessibile, porte blindate, armadietti e cassaforti hanno ceduto. Quindi che gli ignoti hanno rubato anche munizioni, manette, una macchina fotografica e qualche soldo dal distributore del caff. E infine che hanno anche avuto il tempo, gi che c'erano, di tentare con successo un furto ordinario nella casa che confina a ovest con il comando.
Questo, infilando tutte le operazioni fra le 3,40, quando l'ultima pattuglia della “Compiano” sostiene di aver effettuato l'ultimo controllo senza evidenziare anomalie, e le 7,15, quando il fattaccio stato scoperto.

Videocamere di sorveglianza non ce ne sono. “Vero ma anche vi fossero sarebbero inutili perch i ladri avrebbero agito incappucciati, oppure tagliato i cavi”, ha rilevato il comandante della Premiata polizia locale, Fabrizio Milanello.
Per le videocamere non servono solo a riconoscere i malviventi. Incappucciati o meno, vedere in un monitor remoto individui strani che si muovono desta allarme a prescindere, idem se il sistema d'improvviso si oscura.
“Abbiamo chiesto alla Regione i soldi per un progetto coordinato che coinvolga tutti i Comuni consorziati, circa 500 mila euro, ma la Regione ha detto che soldi non ce ne sono”, intervenuta di nuovo Rubinato.
Ma l'ottimo nemico del bene. “Bastano 2.500 euro e un sistema con l'Adsl”, ha replicato Marco Lovisetto (dissidente Lega), che per mestiere di sistemi d'allarme se ne intende.
Sulle risposte ottenute Mascia e Zerbinati si sono detti, alla fine, “parzialmente soddisfatti”. Beati loro.

  

Roncade.it

  

30 luglio 2013

"...Le aspetto, le interrogazioni. Invano, immagino. Se mi sbaglio attraverso tutto il portico in mutande...."

"...Ad ogni buon conto, a Mascia e Zerbinati va riconosciuto il merito di formalizzare un'interrogazione che ha aperto un po' di dibattito..."

Egregio Direttore Buongiorno.

Grazie, come sempre, per quanto scrive.

Di Ponte di Piave lo sapeva anche mio figlio che vive in Germania.
Secondo me l'interrogazione della "signora opposizione" ha un unico obiettivo vedere Lei attraversare il portico "tutto" in mutande.

Salutoni e ancora... Grazie

Renato Menon
  


Condividi su Facebook