TIT.jpg (17099 byte)

FB.jpg (3148 byte)

GAVETTA.jpg (12280 byte)
   
Lunedì
8 aprile
2013

 

Senza gavetta si va a sbattere

Damelico: "Per amministrare serve esperienza sul campo"
Per non restare al computer e “farsi le ossa” si può cominciare nelle associazioni di volontariato
  
Mi permetto intervenire nel dibattito” lista civica al tempo di internet” facendo osservare che la questione non è poi tanto facile come la si dipinge.
Giusto comunicare, giusto guardarsi negli occhi per conoscersi, ancor più giusto confrontarsi nel merito delle varie problematiche ma serve anche una buona dose di competenza sulle materie trattate, la qual cosa non si improvvisa ne si risolve con un veloce full immersion.

  
Chi volesse cimentarsi nel “adesso ci provo anch’io” dovrebbe valutare un elemento che sembra di altri tempi ma che ritengo ancora valido: l’esperienza fondata su una buona dose di gavetta.

L’elogio dell’inesperienza (non so niente ma imparerò) può essere anche superabile se nel gruppo ci sono elementi preparati, caso contrario si va a sbattere, come vediamo in quest’Italia dove alle grandi personalità politiche si sono sostituite le retroguardie, i portaborse e gli improvvisati bravi solo a cogliere l’attimo.

GAVETTA1.jpg (68765 byte)

Adoperando il giusto mix comunicativo per avere visibilità e racimolare consenso attorno alle proprie idee può anche avere successo ma poi si deve amministrare e se non si hanno le necessarie qualità, l’errore è più facile, oltre al rischio di decidere per conto terzi (a buon intenditor……).

Per non restare al computer e “farsi le ossa” nel territorio si può cominciare con l’impegno nelle associazioni sociosanitarie di volontariato, nella Pro Loco, nella Protezione Civile e perché no, nei partiti; sono tante le opportunità per soddisfare l’esigenza di rendersi utili alla collettività con autentico spirito di servizio e con assoluta gratuità, non c’è solamente quella di fare il consigliere comunale.

Ossequi

  

Luciano Damelico