TIT.jpg (17099 byte)

FB.jpg (3148 byte)

merlin.jpg (11029 byte)
   
Mercoledý
24 luglio
2013

 

Buone notizie dal fronte

Ceccato: "Le storie dei talenti roncadesi generano visione di futuro"
Lo smarrimento generalizzato ed i contrasti tra cittadini ed istituzioni sono una guerra tra poveri
  
Egregio Direttore,
vorrei intervenire in merito a recenti contributi sul presente ed il futuro della nostra cittÓ, come il post “IdentitÓ in fuga” dove si lamenta lo sbiadirsi della percezione di essere roncadesi.
Trovo che lo smarrimento generalizzato ed i frequenti contrasti tra cittadini ed istituzioni siano un fatto diffuso a livello nazionale, una guerra tra poveri.
Una definizione delle dinamiche in atto, che mi sembra tuttora valida, Ŕ quella proposta nel 1887 dal sociologo tedesco Ferdinand T÷nnies (da Wikipedia):

…Nell'opera ComunitÓ e societÓ (Gemeinschaft und Gesellschaft),egli individua due forme diverse di organizzazione sociale: la comunitÓ (Gemeinschaft) e la societÓ (Gesellschaft). La prima, fondata sul sentimento di appartenenza e sulla partecipazione spontanea, predomina in epoca pre-industriale, la seconda, basata sulla razionalitÓ e sullo scambio, domina nella moderna societÓ industriale.
T÷nnies vede questi due tipi di organizzazione sociale come contrapposti:

"La teoria della societÓ riguarda una costruzione artificiale, un aggregato di esseri umani che solo superficialmente assomiglia alla comunitÓ, nella misura in cui anche in essa gli individui vivono pacificamente gli uni accanto agli altri.

COMUNITA.jpg (28769 byte)

Per˛, mentre nella comunitÓ gli esseri umani restano essenzialmente uniti nonostante i fattori che li separano, nella societÓ restano essenzialmente separati nonostante i fattori che li uniscono"…

Qualche tempo fa scorrevo le “altre notizie 2013” (un grazie sentito alla Direzione per il prezioso servizio), imbattendomi nel post del 5 febbraio relativo a Piero Fattori, inventore roncadese del dispositivo di sicurezza per sciatori “Straight”.
Un soggetto ideale per una eventuale terza edizione del Festival dei Talenti Roncadesi, dopo le prime due (2010 e 2011), che potrebbe essere dedicata alle arti ed ai mestieri del territorio.
A tal proposito mi Ŕ sorta la curiositÓ di approfondire alcune delle storie (1a ed.) che mi sembra forniscano qualche elemento in controtendenza; pur non essendo cronaca in senso stretto, credo che per molti concittadini si tratti di notizie inedite.

DESIGN :
Valentina Frare, laurea specialistica in Design presso il Politecnico di Milano, Ŕ premiata con l’Attestato Compasso D’Oro ADI 2011 Young Design .
“Istituito nel 1954, il Premio Compasso d'Oro ADI (Associazione per il Disegno Industriale) Ŕ il pi¨ antico ma soprattutto il pi¨ autorevole premio mondiale di design.
Nato da un'idea di Gi˛ Ponti fu per anni organizzato dai grandi magazzini la Rinascente, allo scopo di mettere in evidenza il valore e la qualitÓ dei prodotti del design italiano, allora ai suoi albori.
Successivamente esso fu donato all’ADI che dal 1964 ne cura l’organizzazione”.
Sette x quattro Ŕ un sistema microambiente-oggetto, la cui concezione deriva dall’inserimento – all’interno del contesto fieristico – delle relazioni tra soggetti e territorio.
L’Attestato premia la versatilitÓ di un sistema modulare che risolve in tempi brevi la costruzione di allestimenti e ambientazioni effimere, facilitando la movimentazione degli oggetti nei pi¨ diversi contesti spaziali.
In precedenza il progetto aveva vinto il primo premio al prestigioso Lucky Strike Designer Award 2008.

ECONOMIA:
Mauro Schiavon , laurea in Commercio Estero all’UniversitÓ Ca’ Foscari di Venezia ed MBA presso il CIMBA di Asolo (nominato “Student of the Year 2001”) , dopo il trasferimento negli USA dal 2003 lavora presso Deloitte Consulting, riconosciuta come la pi¨ importante compagnia di consulenza tecnologica al mondo. Nell’arco di un decennio, partendo dalla posizione di impiegato, diventa prima Junior e quindi Senior Manager con incarichi di consulenza a livello direzionale.
Come altri colleghi lo scorso anno presenta in ambito aziendale un progetto per la partecipazione a quello che pu˛ essere definito il Premio Oscar per la consulenza : l’Oracle Excellence Award riservato agli “Specialized Partners”.
Il progetto viene selezionato e concorre con altri 245 lavori all’ambito riconoscimento;     il 3 ottobre 2012 all’Oracle OpenWorld in San Francisco viene assegnato a Deloitte Consulting il primo premio in una delle 6 categorie ammesse (Applications).

RICERCA:
Anche la ricerca scientifica presenta un contributo di estrazione “roncadese”.
Venerdi 9 novembre 2012, durante la celebrazione dei Giorni della Ricerca al Palazzo del Quirinale, il Presidente della Repubblica ha consegnato il Premio FIRC "Guido Venosta" 2012 al vincitore prof. Stefano Piccolo.
Il Premio biennale, istituito dalla Fondazione Italiana per la Ricerca sul Cancro nel 1996 Ŕ intitolato a Guido Venosta, per oltre un trentennio presidente di AIRC e FIRC; intende valorizzare giovani ricercatori italiani che si siano particolarmente distinti nell'ambito della ricerca volta allo sviluppo di nuovi approcci terapeutici alle neoplasie.
“Tumore al seno, scoperta la molecola che rende staminali le cellule tumorali”
Si chiama TAZ ed Ŕ il gene che controlla negli embrioni le dimensioni degli organi. Nel cancro alla mammella, per˛, il suo intervento "trasforma" le cellule malate, rendendole metastatiche e resistenti alla chemioterapia. La scoperta del team di Stefano Piccolo potrebbe contribuire a cambiare la storia della lotta alla malattia”.
… "Devo ringraziare il principale autore dello studio, dott. Michelangelo Cordenonsi *- dichiara il prof. Piccolo - ed il professor Silvio Bicciato dell'UniversitÓ di Modena per il fondamentale supporto nell'analisi informatica dei dati…”

* Professore associato presso il Dipartimento di Scienze Biomediche – UniversitÓ di Padova
(dall’articolo di Francesca Sironi – La Repubblica, 11 novembre 2011)

Storie come queste mi sembra possano infondere qualche motivo di speranza per il futuro.

  

Antonio Ceccato

  

Condividi su Facebook