TIT.jpg (17099 byte)
 
ANTENNA.jpg (7537 byte)
   
Martedì
27 novembre
2012

 

Vodafone, finalmente l'antenna

In piazza Donatori di Sangue un palo da 30 metri per il '4G'
Scelta la postazione del ripetitore telefonico. Valori di radiazione al suolo largamente inferiori alla soglia di precauzione
  
Vodafone avrà la sua antenna, un bel palo da 30 metri ai bordi del parcheggio di piazza Donatori di Sangue, fra il Centro diurno per anziani e gli uffici municipali della “ex filanda”.

La decisione è stata votata ieri dal Consiglio comunale ponendo così fine ad un confronto nel quale l'esigenza della compagnia telefonica di poter installare un impianto per servire il centro di Roncade - anche con il futuro protocollo dati “4G” - aveva visto alternarsi almeno cinque o sei possibilità di collocazione.
Le ipotesi di posizionamento del ripetitore erano rimbalzate, di volta in volta, dal margine di via Pistor allo spiazzo accanto alla biblioteca, in via dall'Acqua, dal nuovo parcheggio all'area Peep di via Montiron, dai giardini dirimpetto a villa Giustinian al Parco sull'isola del Musestre.

Alla fine, dopo una serie di osservazioni da parte di partiti politici e cittadini, la commissione ha optato per piazza Donatori di Sangue, e non solo per una questione di intensità di campo elettromagnetico.
Sotto questo profilo, va detto, le simulazioni su tutte le postazioni avevano fornito valori mediamente dimezzati rispetto alla soglia massima di precauzione di 6 Volt/metro.

PIANTA.jpg (37622 byte)

L'antenna che, una volta ottenuto un parere favorevole dell'Arpav, Vodafone installerà nel sito indicato dovrebbe irradiare il segnale senza mai superare, pure nei rari casi di massima potenza, la soglia di 4 Volt/metro. Il campo, al livello del suolo, dovrebbe inoltre risultare ulteriormente attenuato.
Anche nell'eventualità prevista di una condivisione della struttura con un secondo gestore, la somma dei due campi dovrebbe produrre, in ogni punto di sovrapposizione, misurazioni abbondantemente sotto il livello critico.
La scelta, in ogni caso, è stata assunta dai decisori comunali anche considerando gli ulteriori due requisiti di contenimento delle conseguenze sulla qualità urbana (gli elementi radianti sulla sommità e gli armadi alla base saranno a questo proposito adeguatamente mascherati) e dell'impatto sociale, cioè del numero di potenziali utenti del servizio.

  

Roncade.it