TIT.jpg (17099 byte)
 
TEXA.jpg (12761 byte)
   
Lunedì
13 febbraio
2012

 

Texa, a Civitanova per la svolta

Rinviata la gara di sabato a Senigallia
Mercoledì nelle Marche dopo 15 giorni di stop. Volpato, "ragazzi consapevoli e carichi"
  
La Texa Roncade non è scesa in campo sabato per l´incontro esterno in programma a Senigallia. La gara, anche grazie al consenso della società marchigiana è stata infatti rinviata causa maltempo. Ancora da decidere la data del recupero che potrebbe essere venerdì 6 aprile, giornata di mezza festività a ridosso di Pasqua.

«Un rinvio che abbiamo valutato di ora in ora» dichiara il tecnico Fabio Volpato. «Poi la situazione era diventata troppo difficile e così si è deciso di rinviare il match. Siamo rimasti perplessi che la Federazione non si sia esposta sin da subito, lasciando tutto nelle mani delle società. Abbiamo passato due giorni a telefonare per capire cosa fare. Poi abbiamo deciso, giustamente per il rinvio».

Ma il campionato, dopo quindici giorni di stop, torna già mercoledì per la Texa che in casa affronterà Civitanova Marche nel turno infrasettimanale.
«Ci siamo preparati bene al ritorno in campionato. Abbiamo disputato una settimana di buoni allenamenti ed un´amichevole contro il Pool Venezia. Ora ci ritroviamo sia stasera che domani per preparare al meglio la sfida contro Civitanova Marche».

Si torna finalmente in casa dopo tanto tempo.
«La gara di mercoledì, sarà un passaggio importante per la nostra stagione. I ragazzi lo sanno e sono carichi».

Perché Roncade eviti i play out, cosa deve fare la Texa da qui al termine del torneo?
«A livello numerico deve vincere tutto il vincibile in casa. Iniziando da Civitanova Marche e da tutti gli scontri diretti come Bassano, Rovereto, Riva del Garda. Cinque gare, meglio sei, in casa bisogna vincerle, pensando poi di fare anche due colpi esterni. A quota 28 sei fuori dei play out. Ma ovviamente non sarà facile. L´unica medicina sarà lottare al massimo in ogni incontro».

 

Ufficio Stampa Basket Roncade