TIT.jpg (17099 byte)
 
ROBIN.jpg (13238 byte)
   
Giovedì
4 ottobre
2012

 

Orizzonti lontani (ma non troppo)

Pezzato: "Amministrative a rischio minestre riscaldate"
Non si vedono nè il delfino nè gli sfidanti. Ed è una buona occasione per fare un passo avanti
  
Si potrebbe considerare l’argomento che propongo come un discorso prematuro, un orizzonte lontano. Lo voglio affrontare - con leggerezza e brevità - perché appena qualche giorno fa una discussione con un amico di Biancade mi ha fatto capire che così lontano quell’orizzonte effettivamente non è.
Naturalmente parlo delle prossime elezioni amministrative.

È curioso, ma i due “poli” (mi consentirete di usare ancora questo termine) che alle ultime si sono contrapposti e che si trovano politicamente agli antipodi o quasi, ora condividono il medesimo problema. Che non è un problema da poco, al contrario, direi che sarà di fondamentale importanza il modo in cui lo affronteranno e soprattutto quello in cui riusciranno a risolverlo. Se ci riusciranno.
Il problema è l’espressione del candidato Sindaco.

Da una parte ci si scontra con l’impossibilità di ripresentare il cavallo vincente, quello che ha trascinato la carretta alla vittoria anche quando quest’ultima era carica di zavorre più che di buone idee e competenze.
In questa legislatura non si può dire che nuovi alberi siano cresciuti robusti, vuoi per proprio limite o per l’ombra proiettata al suolo dall’albero più maestoso del boschetto.
Gli innesti di esemplari giovani non hanno dato i frutti sperati se non quelli di abbassare la media anagrafica.

GIOSTRA.jpg (85259 byte)

Dall’altra parte c’è poco da dire e tutto da inventare, che potrebbe non rivelarsi uno svantaggio. L’importante sarebbe trovare un candidato meno ectoplasmico e puntare sulle sue qualità, più che sul suo essere un nome genericamente noto per questioni professionali.
Una bella gatta da pelare, di qua e di là.

Sono sicuro che chi di dovere ci sta già riflettendo, ma né il Delfino né lo sfidante sono ancora stati individuati e il tempo scorre. Naturalmente ci saranno da comporre le diverse spinte partitiche all’interno degli schieramenti, speriamo solo che queste non ostacolino i lavori al punto che alla fine, per la fretta dell’ultimo minuto, i cittadini non si vedano riproposte vecchie minestre riscaldate.
C’è l’occasione per un passo avanti, sarebbe bello non andasse sprecata.

  

Lorenzo Pezzato