TIT.jpg (17099 byte)
 
ROBIN.jpg (13238 byte)
   
Venerdì
31 agosto
2012

 

For men only

Pezzato: "Forse le donne sono troppo impegnate per scrivere?"
Troppo facile liquidare la situazione dicendo che in un piccolo paese votato alla ruralità questo è un fenomeno altamente prevedibile
  
Auguri per altri cento 2000.

Roncade.it raggiunge un obiettivo di valore non solo numerico, ma storico-sociale e culturale. La dimostrazione che un blog non è un’accozzaglia di opinioni di anonimi internauti che approfittando dell’anonimato danno sfogo a inciviltà varie e discussioni di basissimo profilo.

Un blog può essere altro.
Può diventare la memoria di una comunità, uno strumento per i posteri tanto quanto un libro di storia con il valore aggiunto di non essere stato ordinato secondo un criterio di selezione particolare, senza perciò essere soggetto al punto di vista di uno o più autori.

Fa bene però il Direttore a scendere nel dettaglio delle statistiche per spiegare che appena il 2% dei contributi è arrivato fin’ora dal mondo femminile. Un dato che impressiona e che al contempo la dice lunga sulla strutturazione sociale del panorama roncadese.
Ce n’è di che riflettere approfonditamente.
Sarebbe troppo facile liquidare la situazione dicendo che in un piccolo paese votato alla ruralità questo è un fenomeno altamente prevedibile. Può darsi, ma temo sia un discorso più ampio.

Purtroppo.

Purtroppo perché quella fatta da Roncade.it è una foto che si può ingrandire a piacere senza che essa perda i contorni che la definiscono.

Il ruolo delle donne in una comunità (anche nazionale) soffocata dal testosterone, ancora relegate a “risorsa di emergenza”, relegate alla panchina lunga eccetto rari casi, relegate al 2%.

DONNA1.jpg (28628 byte)

Mette tristezza, ma non si può che certificare uno stato di fatto. E per fortuna che, ma è solo una coincidenza, Roncade ha espresso un Sindaco-parlamentare del gentil sesso. Notevole ma non certo sufficiente.
Finché esiste l’eccezione permane la regola generale.

Sarebbe interessante scoprire se sono altri i canali utilizzati dalle donne roncadesi per la circolazione e la formazione delle opinioni, quali siano le forme di partecipazione pubblica che hanno scelto o che prediligono. Non sostengo l’ipotesi della delega in bianco al comparto maschile, non volontaria almeno.
Più probabile che le infinite incombenze delegate alle donne dall’habitat socio-culturale lascino davvero pochissimo spaziotempo per mettersi a scrivere un post, e su questo si dovrebbe lavorare, ma è un discorso di un’ampiezza non affrontabile in questa sede.

Speriamo (e lavoriamo anche noi per quell’obiettivo) che molto prima del 2112 le cose siano cambiate e che uno strumento essenziale come questo blog sia ancora in piena attività.
Ne approfitto per ringraziare il Direttore della dedizione con cui ci si è dedicato pro-bono.

Mi permetto infine di segnalare una lettura "a fagiolo" con l'argomento. Il libro è "La festa del raccolto" di Thomas Tryon.

  

Lorenzo Pezzato