TIT.jpg (17099 byte)
 
VALERIAN.jpg (10017 byte)
   
Lunedì
10 settembre
2012

 

Niente fuochi, è spending review

Con lo spettacolo elettronico dirottati 4 mila euro all'asilo
Per la prima volta fine sagra senza giochi pirotecnici. Al loro posto luci, suoni e immagini di Giandomenico Commissati
  
Niente spettacolo pirotecnico ma 4 mila euro che vanno nelle casse della scuola materna.

La scelta assunta dalla parrocchia di Roncade per la conclusione della storica sagra di settembre - ed è la prima volta in assoluto che accade - ha colto un po' di sorpresa molti che erano giunti nello spiazzo e nei locali dell'oratorio per la conclusione della rassegna nel modo tradizionale, cioè con il quarto d'ora di esplosioni colorate nel cielo sopra il centro storico.
Invece, nell'era dell'elettronica, la proposta alternativa, altrettanto suggestiva, è stata quella dei "fuochi virtuali", cioè proiezioni di immagini e fasci di luce sull'articolata facciata neoclassica della chiesa parrocchiale grazie ad una "creazione" di Giandomenico Commissati, con opportuna colonna sonora.

Un modo per unire l'utile, il dilettevole e le nuove normative di sicurezza.
Le misure di protezione entrate in vigore in occasione di spettacoli pirotecnici nei centri abitati, infatti, impongono che la stazione di lancio dei razzi sia posizionata ad almeno 300 metri dal nucleo storico del paese.

Un po' troppi, insomma, per poter assicurare una visione da prima fila alle centinaia di persone presenti.
In seconda battuta, il risparmio così realizzato (quindici minuti di fuochi equivalgono a quattromila euro da mandare in fumo) in momenti non facili per le finanze locali, comprese quelle parrocchiali, sono stato indirizzati più ragionevolmente agli smagriti forzieri della scuola materna, contemplando nella somma anche il compenso pattuito per l'artificiere elettronico da quest'ultimo devoluto all'asilo.

“Ho rotto una tradizione – ha detto il parroco, don Valeriano Mason – ma a mio giudizio è una scelta che va ripetuta, non è più il tempo di buttare in fumo tutti quei soldi”.

  

Roncade.it