TIT.jpg (17099 byte)
 
LESSIO.jpg (9924 byte)
   
Sabato
22 dicembre
2012

 

Fism: "A Roncade la direttrice ha agito male"

Presidente veneto, lettera pro Rubinato distribuita scorrettamente
Lessio: "Sono arrabbiato". Direttrice: "Non m'importa delle critiche". Rubinato, "Vittima di manovre politiche"
  
«Aiuta l'onorevole Rubinato» L'invito nella posta dei bimbi

RONCADE (Treviso) — «No, non è corretto e sono arrabbiato. Chi ha fatto questo ha fatto male. Non era il modo. I bambini vanno lasciati fuori da queste cose». Ugo Lessio, presidente veneto della Federazione Italiana Scuole Materne, è uno che chiama pane il pane. Una sua lettera alle materne Fism (paritarie o private) in regione ha fatto indirettamente da detonatore per una polemica che, dall'asilo Vittoria di Roncade, Treviso, ha investito la deputata del Pd e Simonetta Rubinato.

Il 19 novembre, Lessio (in foto) aveva chiesto ai dirigenti delle «sue» scuole di diffondere a genitori e collaboratori un invito a sostenere su Facebook l'impegno dell'onorevole (anche sindaco di Roncade) a favore degli istituti paritari. Al cuore di tutto il ripristino del contributo integrativo di 223 milioni, che, grazie a un emendamento firmato da Rubinato e altri, sono stati erogati direttamente dal Governo, senza passare per il patto di stabilità delle regioni. Su questo la pagina Fb della deputata aveva raccolto consensi ma anche un pacco di critiche (soldo pubblico alla scuola pubblica, il mantra). Da qui l'invito (legittimo, stante la sua posizione) di Lessio a fare fronte comune.
Peccato, e si è saputo ieri, che il volantino Fism al Vittoria di Roncade sia stato infilato nella bustina di posta assegnata a ciascuno dei bambini dell'asilo. Raccolto il messaggio politico, alcuni genitori hanno storto il naso per il «canale» scelto: la casellina di stoffa, poco o tanto, «tocca» i piccoli. Ieri un papà ha messo la cosa in mano all'Ansa esplodendo la polvere. «Non è stata una cosa corretta - dice chiedendo l'anonimato - a prescindere da quel che fa o non fa la Rubinato. Non è il luogo per fare comunicazioni che profumano di politica».

Va detto, l'anonimo descrive una scuola «di ottime persone e bravi professionisti» ma teme l'«aria di paese»: «Non c'è il clima per esporsi con serenità». «Io la politica la lascio fuori dalla scuola», dice invece Silvia Castellan, direttrice del Vittoria. E a chi l'accusa di aver fatto dei bambini uno strumento risponde con un «facciano pure. Queste cose le mando giù per le spalle, l'intelligenza mi dice altro». Quindi non era un messaggio politico: «No».

E Simonetta Rubinato? «E'solo una polemica montata ad arte a pochi giorni dalle primarie del Pd per danneggiare la mia persona», dice. E ricorda che la lettera Fism è vecchia di un mese. Ma non sarebbe stato meglio «recapitarla» in altro modo? «Ritengo di non aver nulla da insegnare ai responsabili delle scuole paritarie che ogni giorno si rapportano con le famiglie dando, con modalità da loro ritenute idonee, tutte le informazioni e le circolari che arrivano dalla loro federazione». Per Lessio, invece, al Vittoria «hanno fatto i furbetti. Cose che capitano, ma non me lo faccia dire, nei paesi».

Renato Piva

CORRIERE DEL VENETO - 22 dicembre 2012


Lettera "politica": polemica in asilo
Nei giubbotti degli scolari un invito a sostenere la Rubinato dopo gli attacchi su Facebook.
L'onorevole: "E' una squallida manovra per danneggiarmi in campagna elettorale"

RONCADE - I bambini della scuola dell’infanzia paritaria "Asilo Vittoria", a Roncade, hanno trovato in tasca dei loro giacconi una letterina. Nulla a che vedere con Babbo Natale. Perchè nella missiva, firmata da Ugo Lessio, presidente della Federazione scuole materne (Fism), si chiede solidarietà all’onorevole del Pd, Simonetta Rubinato, fatta oggetto di insulti nel suo sito Facebook dopo che, come componente della Commissione Bilancio della Camera, aveva garantito il ripristino nella legge di stabilità 2013 per lo stanziamento dei contributi, 223 milioni di euro, destinati alle scuole dell’infanzia paritarie.
La lettera è, peraltro, datata 19 novembre scorso. Ed è stata inserita nelle tasche dei giacconi dei bimbi in quella data. Ma la polemica è scoppiata ieri. Qualcuno, anche se sottovoce, si è lamentato. Com’è possibile inviare documenti dai chiari contenuti politici attraverso la taschina degli indumenti di bambini con età che varia dai 3 ai 5 anni? Non c’era un altro sistema per informare le famiglie dell’iniziativa di solidarietà in atto nei confronti dell’onorevole Rubinato?
Ieri, insieme alla protesta, è arrivata anche la precisazione del parroco, don Valeriano Mason, e di Silvia Castellan, rispettivamente presidente e direttrice della scuola dell’infanzia paritaria "Asilo Vittoria". «Respingiamo con forza - scrivono entrambi - il tentativo di strumentalizzare a fini elettorali l’iniziativa, promossa dalla Fism Veneto, di solidarietà all’on. Simonetta Rubinato. Non si capisce perché un’azione di solidarietà di oltre un mese fa venga utilizzata, con metodi alquanto discutibili, un mese dopo con il tentativo di volerla associare alla campagna elettorale in corso».
A dire la sua c’è anche l’onorevole Rubinato che si trova, suo malgrado, tirata per la giacchetta in questo vespaio. «È solo una polemica montata ad arte a pochi giorni dalle primarie del Pd e in piena campagna elettorale per danneggiare la mia persona. In realtà l’autore di questa polemica finisce invece con il danneggiare le scuole dell’infanzia paritarie che, su iniziativa del loro presidente regionale Ugo Lessio, mi hanno espresso solidarietà a seguito dei pesanti attacchi e insulti personali che ho ricevuto sulla mia pagina di Facebook e via email a causa del mio impegno a sostegno di queste scuole del Veneto. E, conclude: «Sono rammaricata per questo tentativo di gettare discredito nei confronti di istituzioni, le scuole dell’infanzia paritarie, che accolgono in Veneto quasi 100 mila bambini, svolgendo un servizio pubblico educativo di grande importanza».

 
IL PRESIDENTE FISM
Lessio: "Gravissimo coinvolgere i bimbi"

RONCADE - «È gravissimo che una mia lettera, indirizzata ai sette presidenti provinciali della Fism, e dunque non direttamente alle famiglie, sia stata inserita nelle tasche delle giacchette di bambini piccoli e piccolissimi». Ugo Lessio, presidente regionale della Fism non ha mezze misure. È stato spiazzato dalla polemica esplosa a Treviso e dice: «Nelle altre province non è successo nulla. A Padova, Belluno, Rovigo, tanto per fare un esempio, dove pure avevo inviato la stessa lettera, nessuno si è sognato di metterla in tasca ai bambini». Poi, cambiando tono: «Mi sembrano baruffe di paese perchè l’intento della lettera era positivo, offrire, cioè, solidarietà a un politico che era stato attaccato per quanto di buono aveva fatto. Non doveva essere strumentalizzata e, soprattutto, non doveva essere lasciata nelle tasche degli indumenti degli scolari. Non condivido, perciò, l’iniziativa del prete e della direttrice di Roncade, ma non vorrei neppure che la scintilla scatenasse una reazione a catena che trovo eccessiva».
Lessio sottolinea che la lettera doveva stimolare un dibattito interno alle Fism provinciali e pensa che la segreteria trevigiana abbia dimostrato un eccesso di zelo. «I bambini vanno tutelati, sempre e comunque». Poi, però, per cercare di riportare calma e pace negli animi, lancia una proposta: «Se tutto è partito da una lettera, potrebbe esserci una seconda lettera, questa volte di scuse».

Valeria Lipparini

IL GAZZETTINO - 22 dicembre 2012


Fism per Rubinato? Secca smentita

Sulla Rubinato nasce un caso a Roncade. Secondo un’agenzia di stampa, nelle tasche dei piccoli che frequentano la scuola materna parrocchiale sarebbe stata trovata una copia di una lettera firmata dalla Fism del Veneto contenente l’invito a sostenere l’onorevole del Pd, Simonetta Rubinato. Un invito che, sempre secondo l’agenzia, avrebbe fatto storcere il naso a qualche famiglia che avrebbe interpretato l’iniziativa come un tentativo di campagna elettorale pro Rubinato. La smentita però non si è fatta attendere. Come sottolineato dalla scuola, l’”Asilo Vittoria”, la lettera in questione risale a un mese fa. «Il 19 novembre abbiamo ricevuto dalla Fism una circolare del presidente Lessio che invitava genitori e operatori a far pervenire all’onorevole Rubinato, sulla pagina Facebook, la nostra solidarietà e il nostro apprezzamento per gli attacchi ricevuti sul suo sostegno alla scuole paritarie» e agli stanziamenti dei fondi per i nostri istituti», spiega Silvia Castellan, direttrice della scuola. «Non abbiamo fatto altro che recapitarla nella taschina postale di ogni bambino per i genitori, come facciamo sempre, continuano dalla scuola, «Tutti i genitori hanno preso il comunicato della Fism e nessuno ha avuto da ridire o segnalato alcunchè». E la Rubinato? «E’ solo una polemica montata ad arte». (l.c.)

TRIBUNA DI TREVISO - 22 dicembre 2012

  

Roncade.it