TIT.jpg (17099 byte)
 
COUNTER.jpg (11965 byte)
   
Mercoledì
29 agosto
2012

 

Duemila. Anche senza donne

E' il numero delle pagine raggiunte da Roncade.it in 13 anni
Raccolta completamente disponibile in rete e che riguarda esclusivamente la vita della nostra città
  
Il contatore dice che siamo arrivati a quota 2000.

Duemila pagine di Roncade.it tutte disponibili in rete e che raccontano di un pezzo di vita della nostra città dal novembre del 1999, anno di registrazione del dominio, ad oggi.
Non è storia perché è ancora cronaca e perché non è mai stato applicato un ordine rigoroso nella narrazione simile a quello che usano gli storici.
A dire il vero nessuna regola è stata mai adottata perché ogni aggiornamento è stato pubblicato entro poche ore dal suo arrivo con una sola legge: non cestinare alcuno dei contributi dei lettori.

Che di queste duemila pagine sono la struttura. I roncadesi che hanno inviato le loro lettere, le loro storie, le loro segnalazioni, le loro riflessioni sono stati più di 120. Alcuni di loro non ci sono più ma la loro voce è rimasta praticamente scolpita nel web assieme a quella di tutti gli altri.

LORENZ2.jpg (41222 byte)

Parliamo di lettori e corrispondenti tutti corretti, appassionati, trasparenti. Con i loro umori variabili, naturalmente. Con le loro passioni oscillanti nel tempo, con i fuochi dei periodi preelettorali ed i lunghi silenzi in cui di idee da sviluppare e di fatti da commentare ce ne sono stati pochi.
Roncade non è una metropoli.

Tutti seri, corretti e autentici. Di interventi non pubblicati, in quasi 13 anni, ce n'è stato uno solo per oggettiva volgarità e gratuità di aggressione.

PC.jpg (25507 byte) Fra 100 anni, o poco meno, qualche storico prenderà in mano questo libro-diario di duemila pagine – che nel frattempo saranno di certo aumentate – e avrà modo di ricostruire la fotografia, anzi, il film, di una parte della nostra vita, a cavallo di due millenni, nella transizione fra lira ed euro, fra partiti morti e liste nuove, fra un benessere e una crisi, fra le botteghe e gli ipermercati, fra i modem a 28,8 kB ed i wireless a 7 Mega, fra il telefono con la ruota e gli I-phone.
Potremmo continuare.

Quello storico potrà spaziare con i google che ci saranno e recuperare tutto di noi, comprese foto, video e voci.
La domanda principale che gli resterà, probabilmente, è come mai tutto questo scambio di idee, proposte, suggerimenti, battute, ragionamenti sia stato fatto solo dagli uomini di Roncade. La quota di scritti di interesse “sociale” firmato da donne è purtroppo minima, intorno al 2% del totale. Né c'è stato modo di scoprire se le donne roncadesi abbiano scelto altre piazze elettroniche per dialogare in modo aperto a tutti delle cose della comunità. Almeno noi non ci siamo riusciti. Un'unica donna sindaco e parlamentare non può aver assunto e condensato in sé tutti i pensieri al femminile, ma su questo mistero lasciamo le possibili conclusioni allo storico del 2112.

Francamente noi non ne abbiamo, sarebbe brutto dedurre soltanto che a Roncade il campo politico e parapolitico (la discussione su temi di interesse collettivo è già politica) sia stato spontaneamente rifiutato e consegnato per intero, quasi per naturale competenza, dalle donne agli uomini.
Davanti, se dio vuole, abbiamo ancora anni sufficienti per riequilibrare la ripartizione percentuale.
Speriamo.

Grazie a tutti per questi primi duemila passi.

  

Roncade.it